Cina: “Discussione equa di tutti i piani di pace per l’Ucraina”

Pechino ha sottolineato di essere sostenuta nella sua posizione da “oltre cento Paesi”

Foto di Liam Read su Unsplash

In riguardo alla conferenza di pace sulla guerra in corso in Ucraina, Pechino ha rivendicato la necessità di una “discussione equa di tutti i piani di pace” disponibili. Inoltre, il portavoce del ministero degli Esteri locale ha dichiarato che, la posizione cinese “è sostenuta da oltre cento Paesi”

La posizione di Pechino

La Cina rivendica la sua “posizione sensata” riguardo alla conferenza di pace da tenere sulla guerra in Ucraina che poggia sul “riconoscimento dell’iniziativa da entrambe le parti” in confitto, sulla “parità di partecipazione di tutte le parti” coinvolte e sulla “discussione equa di tutti i piani di pace” disponibili.

I sostegni internazionali

È la posizione di Pechino, in un post su X della portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying, secondo cui la posizione – espressa congiuntamente con il Brasile lo scorso mese – è “sostenuta da oltre 100 Paesi”, in rappresentanza del “punto di vista della maggioranza globale su come porre fine alla crisi”.

Fonte: Ansa