Cadavere trovato carbonizzato nel Pisano: ipotesi omicidio

L'uomo non è stato ancora identificato. Al momento il primo accertamento del medico ha permesso solo di stabilire che la vittima è un uomo di colore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42
Vai della Pescina, dove è stato rinvenuto il cadavere (Fonte: Google Maps)

C’è pure l’ipotesi di omicidio tra quelle seguite al momento dagli investigatori dopo il rinvenimento – nella serata di ieri, 25 luglio – del cadavere carbonizzato di un uomo in un terreno in località Pesciatina a Orzignano, frazione del comune di San Giuliano Terme (Pisa), vicino a un campo di girasoli.

La vittima è stata identificata

L’uomo non è stato ancora identificato. Al momento il primo accertamento del medico ha permesso solo di stabilire che la vittima è un uomo di colore, probabilmente di origine africana. Ma, scrive Pisa Today, è difficile stabilirne l’età.

Da quanto appreso ieri, sarebbero stati trovati più punti di innesco delle fiamme vicino al cadavere, cosa che farebbe propendere ad un’azione premeditata. Si attende però l’autopsia per stabilire con certezza se l’uomo sia stato ucciso. Motivo per cui se quella del delitto sembra essere l’ipotesi privilegiata gli inquirenti non si sbilanciano e non chiudono ad altre piste.

Il cordoglio del sindaco di San Giuliano Terme

Le indagini sono condotte dai carabinieri del nucleo investigativo di Pisa, coordinati dal pm Lydia Pagnini. I militari dell’Arma, di concerto con l’amministrazione comunale, stanno effettuando la mappatura dei terreni e verificando attraverso gli impianti di videosorveglianza presenti sul territorio eventuali movimenti di veicoli che possano fornire aiuto alle indagini.

“Questo fatto accaduto nel nostro comune ci lascia sgomenti – ha commentato su Facebook il sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio – seguiremo anche noi con attenzione l’evolversi della vicenda, sperando si arrivi presto a una conclusione”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.