Bollettino: in diminuzione l’incidenza delle infezioni Covid

Sono 23.976 i nuovi casi Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore, contro i 26.561 di ieri e i 36.042 contagi di venerdì scorso, a conferma di un trend settimanale in costante calo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:18
Bollettino Covid (immagine di repertorio)

Sono 23.976 i nuovi casi Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore, contro i 26.561 di ieri e i 36.042 contagi di venerdì scorso, a conferma di un trend settimanale in costante calo. I decessi sono 91 (ieri 89). Le vittime totali da inizio pandemia salgono a 165.918. I tamponi processati sono 231.931 (ieri 233.745) con il tasso di positività che cala dall’11,4% al 10,3%.

In calo anche i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 6 in meno (ieri -1), con 20 ingressi giornalieri, e sono 301 in tutto, mentre nei reparti ordinari sono 242 in meno (ieri -208), 6.570 in tutto.

In diminuzione l’incidenza delle infezioni Covid in tutte le fasce d’età mentre sale l’età mediana al ricovero e all’ingresso terapia intensiva da 71 a 75 e da 68 a 75. Nella fascia 10-19 anni si registra il più alto tasso di incidenza a 14 giorni, pari a 1.051 per 100.000, mentre nella ascia di età 20-29 anni si registra il valore più basso, 770 casi per 100.000 abitanti. Lo riferisce il report esteso dell’Iss che integra i dati del monitoraggio settimanale sull’andamento del Covid in Italia.

L’efficacia del vaccino nel periodo di prevalenza Omicron contro la malattia severa è pari a 70% nei vaccinati con ciclo completo da meno di 90 giorni, all’88% nei vaccinati con booster. E’ quando evidenzia il report esteso Iss sull’andamento della pandemia in Italia, pubblicato questo pomeriggio. L’efficacia del vaccino nel prevenire la diagnosi di infezione da SARS-CoV-2 è pari al 44% entro 90 giorni dal completamento del ciclo vaccinale, 34% tra i 91 e 120 giorni, e 46% oltre 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale o pari al 58% nei soggetti vaccinati con dose aggiuntiva/booster.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.