Bollettino Covid: 46.621 nuovi contagi e 171 morti

Aifa: "Ok al monoclonale Evusheld anche in terapia". In arrivo un test rapido per la saliva efficace come il PCR

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45

Nelle ultime 24 ore si registrano 45.612 nuovi casi di Covid-19 e 171 morti con un tasso di positività al 17,8%. Lo evidenziano i numeri giornalieri pubblicati dal ministero della Salute. Ieri, 2 agosto, ci sono stati 64.861 nuovi casi di Covid e 190 morti.

I tamponi processati oggi sono 255.797 (354.431 il giorno prima). In calo i ricoveri (-239) ma aumentano le intensive (+10). Da inizio pandemia, le vittime hanno raggiunto quota 172.568.

Frena la curva dei contagi

Nel complesso, la curva dei contagi frena la sua discesa nella maggior parte delle province a causa dei maggiori contatti tra le persone in occasione delle vacanze. A indicarlo è l’analisi svolta dal matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo ‘M.Picone’, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

Aifa: “Ok a monoclonale Evusheld anche in terapia”

Via libera dell’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) all’utilizzo dell’anticorpo monoclonale Evusheld per il trattamento precoce di Covid-19 in pazienti a rischio di progressione verso forme gravi. La Commissione tecnico scientifica dell’ente regolatorio nazionale ha autorizzato la nuova indicazione per il prodotto dell’anglo-svedese AstraZeneca, che finora era impiegato solo per la profilassi pre-esposizione di persone ad alto rischio.

Con questo ampliamento, l’Aifa rende disponibile “un’opzione terapeutica per via intramuscolare ai soggetti nei quali la prescrizione dei farmaci antivirali e degli anticorpi monoclonali autorizzati è considerata inappropriata dal punto di vista clinico e/o epidemiologico, in relazione alla circolazione delle varianti virali”, si legge in una nota dell’agenzia.

In arrivo test rapido per la saliva efficace come PCR

Si chiama SLIDE: è un nuovo test salivare per Covid-19 che sembra efficace quanto la PCR. Descritto sulla rivista dell’American Chemical Society Sensors, questo nuovo metodo è stato sviluppato dagli scienziati della Pennsylvania State University.

Il team, guidato da Weihua Guan, ha elaborato un esame diagnostico per identificare la presenza di SARS-CoV-2 tramite campioni di saliva. Il test, attualmente in fase di prototipo, combina velocità e semplicità di esecuzione con un’elevata sensibilità, superando i limiti degli attuali approcci per diagnosticare Covid-19.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.