Bollettino Covid: 4.147 nuovi positivi, 171 decessi

Risale, all'1,7%, il tasso di positività. Continua a scendere la pressione sugli ospedali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:11

Cala il numero dei tamponi effettuati mentre sale quelli dei nuovi casi di contagio e dei decessi. Il Trentino registra l’ottavo giorno consecutivo senza morti legate al Covid, la Valle d’Aosta il secondo.

I dati

Sono 4.147 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Italia, in aumento rispetto a ieri quando erano stati 3.937. In totale sono 4.205.970 dall’inizio dell’epidemia. Sono 171 i decessi, in aumento rispetto ai 121 di ieri. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del Ministero della Salute sulla diffusione del Coronavirus nel nostro Paese.

Quanto ai tamponi effettuati, oggi sono 243.967 (ieri 260.962), il tasso di positività sale all’1,7% rispetto all’1,5%. Il numero degli attualmente positivi è di 253.193, in calo di 6.836 unità rispetto a ieri.

I dimessi e/o guariti sono 10.808, per un totale di 3.826.984 dall’inizio dell’epidemia. Sono 1.206 le persone ricoverate in terapia intensiva, 72 in meno rispetto a ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono 7.707. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (739), la Campania (533) e la Sicilia (383).

Due Regioni con zero decessi

La casella dei decessi resta vuota in due Regioni, ieri erano state quattro. L’Azienda della provincia di Trento per i servizi sanitari riporta per l’ottavo giorno consecutivo zero decessi, mentre i nuovi casi si fermano a 46. In Valle d’Aosta per il secondo giorno non si registrano decessi, che restano fermi a 472 dall’inizio della pandemia.

Tornano invece a registrare nuove vittime del Covid il Friuli-Venezia Giulia (2 decessi), dove salgono complessivamente 3.784. Un decesso in Basilicata, mentre sono 50 i lucani positivi residenti nella regione. Nella stessa giornata si registrano 142 guarigioni, è quanto emerge dal bollettino della task force della Regione lucana.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.