Bollettino Covid: 3.455 nuovi positivi e 140 vittime

I casi diminuiscono, ma sono stati effettuati meno tamponi. Nel corso della campagna di vaccinazione è stato erogato il 91% delle dose finora consegnate e oltre 8,6 milioni di italiano hanno completato il ciclo vaccinale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:45

I numeri del bollettino del Ministero della Salute del 17 maggio ci dicono che nelle ultime 24 ore i nuovi casi di positività sono scesi dai 5.753 di ieri ai 3.455, a fronte però di meno tamponi effettuati. Erano stati 202.573 ieri, oggi 118.924. I decessi aumentano, da 93 passano a 140. Stabile il calo dei posti letto occupati in terapia intensiva, si registra un -25 rispetto al -26 del giorno precedente, mentre rallenta quello in area medica (-110 rispetto a -359. Il numero generale dei pazienti ricoverati scende a 13.778. Il tasso di positività stabile a 2,9%, gli attuali positivi sono 322.891, 5.991 in meno rispetto a ieri.

La campagna di vaccinazione

Sono 27.416.033 i vaccini anti-Covid somministrati nel nostro Paese, il 91% delle dosi finora consegnate, pari a 30.112.190 – di cui  19.998.810 di Pfizer-BioNTech, 7.019.480 di AstraZeneca, 2.588.100 di Moderna e 505.800 di Johnson & Johnson. Ammonta a 8,6 milioni il totale delle persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

La somministrazione ha riguardato 15,3 milioni di donne e 12 milioni di uomini. Le dosi sono state somministrate a 6,8 milioni di ultraottantenni, 5,5 milioni di soggetti fragili o caregiver, 3,3 milioni di operatori sanitari, 951mila unità di personale non sanitario impiegato in strutture sanitarie e in attività lavorativa a rischio. Inoltre, 4,2 milioni di dosi inoculate a soggetti tra 70 e 79 anni e 2,8 ai 60-69enni.

Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate la Lombardia con 4,7 milioni di dosi (il 93,2% delle dosi ricevute). Seguono il Lazio con 2,6 milioni di dosi (l’88,7 per cento) e la Campania con 2,5 milioni (il 92,2 per cento).

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.