Bentornata Gardensia: una pregevole iniziativa di Aism per combattere la sclerosi multipla

Dal 28 al 30 maggio Aism sarà presente con 13 mila volontari in tutte le piazze italiane con l'iniziativa denominata Bentornata Gardensia per aiutare la ricerca sulla sclerosi multipla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:13

L‘Associazione Italiana Sclerosi Multipla per sostenere la lotta contro questa patologia e contestualmente aiutare la ricerca ha organizzato anche quest’anno la pregevole iniziativa svolta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica chiamata Bentornata Gardensia che prevede la distribuzione di ben 200 mila esemplari di questo fiore in tutte le piazze d’Italia dal 28 al 30 maggio con il fondamentale contributo di ben 13 mila volontari.

I numeri di questa patologia in Italia

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale e si caratterizza per una reazione anomala delle difese immunitarie che colpiscono alcune parti del sistema nervoso scambiandole per agenti estranei, per questo motivo la stessa fa parte delle cosiddette patologie autoimmuni.
Tanto premesso è utile ricordare che, allo stato attuale, in Italia si registrano oltre 3400 nuovi casi all’anno della predetta patologia per un totale di 130 mila persone delle quali il 50% ha meno di 40 anni.

Aiutare la ricerca scientifica

Quest’anno, a promuovere questo evento di fondamentale ed imprescindibile importanza nella cornice della Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla, vi saranno Antonella Ferrari e Lorella Cuccarini.
In ultima istanza è fondamentale sottolineare che, per fermare questa patologia, è necessario l’aiuto di tutti per aiutare la ricerca, a tal proposito è disponibile il numero solidale 45512 ove tutti possono effettuare delle donazioni. I fondi raccolti verranno utilizzati garantire migliori cure e assistenza alle persone affette da questa patologia e contestualmente coadiuvare la scienza e la medicina al fine di trovare cure più efficaci nel solco della pregevole opera quotidianamente svolta dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.