Australia, gli scienziati: “Incendi senza precedenti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:41

Senza precedenti”. Così sono stati classificati gli incendi che hanno colpito l'Australia nella stagione estiva. A comunicarlo è una ricerca della Western Sydney University pubblicata in un'edizione speciale dalla rivista Nature Climate Change. Secondo lo studio, soltanto nel South Wales e nell'area di Victoria sono andati in fumo almeno 5,8 milioni di ettari di foreste: una devastazione verde, la peggiore in 230 anni di storia “europea” nel Paese. 

Stagione dei fuochi

Come ha rilevato Mathias Boer, autore dello studio ed esperto di ecologia in contesti di disastro ambientale, si prevedeva che nella stagione dei fuochi corrente una buona porzione del verde australiano sarebbe andata a fuoco. Certamente, non ci si aspettavano tali margini di devastazione naturale. Il documento scientifico sottolinea anche le cause: principalmente, “una siccità senza precedenti”, seguita al cambiamento climatico. A fine gennaio, nel picco della devastazione, la temperatura a Canberra ha toccato i 44 gradi centigradi, secondo gli esperti metereologici una rilevazione senza precedenti. Per questo, nel Sud-Est del Continente, è stato dichiarato lo stato d'emergenza, fra evacuazioni – circa 100mila persone hanno lasciato le loro case in quell'area – e disagi, come interruzioni di corrente.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.