Anziana muore sbranata da due cani sotto gli occhi di una bimba

L'anziana di 89 anni è morta sbranata dopo essere entrata per errore, in stato confusionale, nel cortile di una villetta a Sassuolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:47
Cane di razza Amstaff (immagine di repertorio)

Una donna di 89 anni è morta sbranata da due cani di razza Amstaff dopo essere entrata per errore, in stato confusionale, nel cortile di una villetta. È successo ieri sera in via Marco Polo, a Sassuolo (Modena). Lo riporta il Resto del Carlino.

La vittima, Carla Gorzanelli, ha perso la vita a pochi metri dalla propria abitazione da dove pare si fosse allontanata eludendo la sorveglianza della badante. Sono intervenuti la squadra mobile della Polizia, i carabinieri e la scientifica, oltre al 118 anche se l’anziana all’arrivo era già morta.

Sbranata davanti alla bimba

L’attacco è avvenuto davanti a una bimba, una delle due figlie del proprietario, che era davanti al cancello della villa in attesa della madre. Per tale motivo, il cancelletto era semi aperto. Secondo una prima ricostruzione, la stessa bimba avrebbe detto all’anziana “Cosa ci fai qui”. I due cani, si ipotizza, potrebbero aver assalito Carla Gorzanelli per istinto protettivo nei confronti della bambina.

Sotto choc i proprietari che hanno spiegato quanto accaduto agli inquirenti. Sul luogo della tragedia giunto anche il figlio dell’anziana, Roberto Neri, che stava cercando la madre nei dintorni quando ha visto l’auto della polizia e ha intuito che potesse essere accaduto qualcosa di brutto. “Ha eluso la sorveglianza della badante, era in forte stato confusionale, ma non era mai uscita dall’abitazione. Non so come sia potuto accadere” le parole del figlio, sconvolto dal dolore.

Nessuno, al momento, sa con precisione cosa possa essere successo. Alcune risposte alle domande sulla dinamica di quanto accaduto potrebbero arrivare dalle telecamere di videosorveglianza della villa.  Fondamentali saranno anche le testimonianze dei presenti, a partire da quella della bambina che, povera piccola, sembra abbia assistito impotente alla terribile morte dell’anziana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.