Amherd: “Sì alla presenza di Putin al summit sull’Ucraina”

La presidente svizzera Viola Amherd ha affermato che, nonostante il mandato d'arresto della Corte penale internazionale, Putin potrebbe partecipare a un futuro vertice di pace globale per l'Ucraina

VIOLA AMHERD, PRESIDENTE CONFEDERAZIONE SVIZZERA. Credit: PAOLO GIANDOTTI

La presidente svizzera Viola Amherd ha detto che Vladimir Putin potrebbe partecipare a un vertice di pace, nonostante il mandato d’arresto della Corte penale internazionale, se necessario per i negoziati di pace in Ucraina. La decisione spetta al governo svizzero.

Ucraina: presidente Svizzera, permettere presenza Putin a summit

Il presidente russo Vladimir Putin potrebbe essere autorizzato a partecipare a un potenziale secondo vertice di pace globale nonostante il mandato d’arresto emesso contro di lui dalla Corte penale internazionale (Cpi), ha detto ieri sera la presidente svizzera Viola Amherd citata dai media ucraini. Alla domanda dei giornalisti se la Svizzera sarebbe obbligata ad arrestare Putin, la Amherd ha risposto che si possono concordare eccezioni affinché lo zar partecipi di persona. “Se la presenza di Putin è necessaria per tenere la conferenza, allora si può fare un’eccezione: nel caso dei negoziati di pace in Ucraina con la Russia, questa può essere un’eccezione”, ha detto la presidente svizzera aggiungendo che “una decisione dovrebbe essere adottata dal governo” elvetico.

Fonte: Ansa