L’allarme dell’Onu: “Basta un errore di calcolo per l’olocausto nucleare”

Il segretario generale dell'Onu ha dichiarato che si recherà a Hiroshima per l'anniversario del bombardamento del 6 agosto 1945

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:28

Basta un errore di calcolo per l’olocausto nucleare“. E’ l’avvertimento lanciato dal segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, in occasione della Decima conferenza del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari. “Siamo stati finora straordinariamente fortunati. Ma la fortuna non è una strategia. Né è uno scudo contro le tensioni geopolitiche che sfociano nel conflitto nucleare”, ha detto Guterres. “Oggi, all’umanità basta un errore di calcolo per l’olocausto nucleare“, ha sottolineato invitando le nazioni ad “essere unite in un nuovo percorso verso un mondo libero dalle armi nucleari”. “L’eliminazione delle armi nucleari è l’unica garanzia che non verranno mai utilizzate”, ha dichiarato ancora il segretario generale dell’Onu che ha aggiunto che si recherà a Hiroshima per l’anniversario del bombardamento del 6 agosto 1945 da parte degli Stati Uniti.

Le dichiarazioni di Putin sul nucleare

“Partiamo dal fatto che non ci possono essere vincitori in una guerra nucleare e non dovrebbe mai essere scatenata, e sosteniamo una sicurezza uguale e indivisibile per tutti i membri della comunità mondiale“, ha dichiarato Putin secondo la Tass. Il presidente russo ha anche dichiarato che “in qualità di Stato parte” del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari “e uno dei suoi depositari, la Russia segue coerentemente la lettera e lo spirito del trattato“. Lo riporta Interfax riprendendo un messaggio di Putin rivolto ai partecipanti di una conferenza per controllare l’attuazione del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari. “Anche i nostri obblighi derivanti dagli accordi bilaterali con gli Stati Uniti sulla riduzione e limitazione delle armi rilevanti sono stati pienamente rispettati“, ha detto Putin, secondo Interfax.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.