Aeroporto russo colpito da un massiccio attacco di droni ucraini

Riparte la controffensiva ucraina: una potente salva di droni ucraini ha attaccato l'aeroporto di Ejsk, nella Russia meridionale. Attaccate anche la raffineria Illinsky nel territorio di Krasnodar e la raffineria di petrolio di Volgograd

russa
Foto di Skyler Smith su Unsplash

Si intensifica la controffensiva ucraina in territorio russo: diversi droni ucraini hanno attaccato l’aeroporto di Ejsk e diverse raffinerie in Russia, causando incendi ed esplosioni. Le raffinerie Illinsky e Volgograd sono state gravemente danneggiate.

Pioggia di droni ucraini in Russia, colpito aeroporto

Durante la notte una potente salva di droni ucraini ha attaccato l’aeroporto di Ejsk, città della Russia meridionale, a 247 chilometri da Krasnodar, diversi incendi sono scoppiati nell’area degli edifici vicino all’estremità orientale della pista. Lo ha riferito il gruppo di monitoraggio Crimean Wind che ha avuto accesso alle rilevazioni satellitari, come riporta Unian. Attaccate anche la raffineria Illinsky nel territorio di Krasnodar e la raffineria di petrolio di Volgograd, che appartiene alla Pjsc Lukoil-Volgogradnaftoperobka. Secondo i residenti locali, nella notte a Volgograd si sono udite circa 40 esplosioni.

Fonte: Ansa