Accordo Francia-Germania: 400 minori da Lesbo distribuiti in 10 Paesi Ue

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:41

C’è accordo tra Francia e Germania sulla ripartizioni dei migranti di Moria, il campo profughi bruciato due giorni fa in seguito a una protesta interna.

Il principale campo per migranti della Grecia ospitava circa 12.700 richiedenti asilo. E’ stato parzialmente evacuato a causa di “incendi sparsi” sull’isola di Lesbo sia dentro sia esternamente al campo di Moria.

Per l’agenzia greca Ana, le fiamme sarebbero divampate dopo che alcuni dei migranti si erano rifiutati di andare in isolamento. Nelle ore precedenti, i sanitari avevano accertato la presenza nel campo di altre 35 persone positive al coronavirus.

L’accordo

Saranno in tutto dieci i Paesi Ue che accoglieranno i 400 minori non accompagnati dal campo di Moria. E’ quanto annunciato dal ministro degli Interni tedesco Horst Seehofer. La maggioranza di loro sarà suddivisa tra Francia e Germania, che ne accoglieranno rispettivamente tra i 100 e i 150 ciascuno.

Il numero esatto non è stato precisato dal ministro degli Interni tedesco. Ieri la Dpa aveva reso noto l’intenzione di Francia e Germania di accogliere 400 minori non accompagnati mentre si stava trattando con altri Paesi europei per la partecipazione all’azione di accoglienza. Angela Merkel aveva detto che sperava che altre nazioni dell’UE si sarebbero assunte una “responsabilità condivisa” accogliendo dei minori. In serata era stata annunciata anche la partecipazione dell’Olanda.

Il terribile incendio che ha devastato Moria nelle immagini pubblicate su Youtube da Avvenire.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.