AAA cercasi un’estate a misura di bambino

Anche nei luoghi di vacanza e in spiaggia bisogna sempre rispettare le norme anti contagio: distanziamento, igiene e mascherina. L'appello della Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:54
“Tutti i bambini e i genitori aspettano di vivere questa “nuova” estate. Per i più piccoli è fondamentale socializzare, mantenere i rapporti di amicizia con i coetanei e scoprirne di nuovi. Ma anche nei luoghi di vacanza e in spiaggia bisogna sempre rispettare le norme anti contagio: distanziamento, igiene e mascherina. Nei centri estivi, se si svolgono giochi che non possono garantire un’adeguata distanza tra i bambini, è giusto fare indossare loro le mascherine”, afferma a Dire Giuseppe Di Mauro, presidente della Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps), spiegando anche l’importanza della vaccinazione antinfluenzale al rientro dalle vacanze.

Vaccinazione

“Consiglio a tutti i genitori- prosegue il pediatra- di aderire alla campagna vaccinale 2020-2021. Già da metà settembre o al massimo a fine ottobre, tutti i bambini da 6 mesi a 6 anni dovrebbero fare il vaccino. Dai 7 ai 16 anni lo consiglio a quelli che hanno particolari patologie. Cosi’ facendo-eliminiam,  il problema di confondere l’influenza stagionale con il Covid-19 e soprattutto, è stato dimostrato, che nelle persone vaccinate c’è stata una risposta meno aggressiva in caso di infezione da virus”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.