MERCOLEDÌ 01 LUGLIO 2015, 19:45, IN TERRIS

YEMEN, L'ALLARME DELL'UNICEF: "MILIONI DI BAMBINI ESPOSTI ALLA MINACCIA DI MALATTIE PREVENIBILI"

Dall'inizio del conflitto sono almeno 279 i minori deceduti e 402 quelli rimasti feriti

AUTORE OSPITE
YEMEN, L'ALLARME DELL'UNICEF:
YEMEN, L'ALLARME DELL'UNICEF: "MILIONI DI BAMBINI ESPOSTI ALLA MINACCIA DI MALATTIE PREVENIBILI"
Il conflitto in corso nello Yemen - che ha causato La morte di almeno 279 bambini e il ferimenti di altri 402 - sta avendo un impatto devastante sul sistema sanitario del Paese, esponendo milioni di bambini alla minaccia di malattie prevenibili. Secondo l'Unicef, l'interruzione dei servizi di vaccinazione sta mettendo circa 2,6 milioni di bambini con meno di 15 anni al rischio di contrarre il morbillo - una malattia potenzialmente mortale che si diffonde rapidamente in tempi di guerra e di spostamenti di popolazione.

"I bambini non vengono vaccinati sia perché i centri sanitari non hanno elettricità o il carburante necessario per mantenere i vaccini al freddo e distribuirli, sia perché i genitori sono troppo spaventati dai combattimenti per portare i loro figli a vaccinarsi", ha detto Peter Salama, Direttore regionale Unicef per il Medio Oriente e Nord Africa. "Il tragico risultato è che i bambini moriranno per malattie come il morbillo e la polmonite che normalmente sarebbero prevenibili". Il numero di bambini esposti a infezioni respiratorie acute potrebbe raggiungere 1,3 milioni da quando, a causa dell'escalation del conflitto a marzo molti ospedali e centri sanitari non funzionano regolarmente.

Nel frattempo, oltre 2,5 milioni di bambini sono a rischio di diarrea a causa della indisponibilità di acqua sicura, delle cattive condizioni igieniche e della mancanza di accesso ai sali per la reidratazione orale - rispetto ai 1,5 milioni prima del conflitto. Anche la malnutrizione è una minaccia crescente: l'Unicef stima che più di mezzo milione di bambini sotto i cinque anni sono a rischio di malnutrizione grave e acuta nei prossimi 12 mesi se la situazione continua a deteriorarsi.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
La bandiera del Puerto Rico
I LEADER RELIGIOSI DEL PUERTO RICO

"Stop all'aumento delle tasse o la ripresa sarà impossibile"

Cattolici ed evangelici in una lettera al Congresso Usa: "Non siamo cittadini di serie b"
Catalani al voto (repertorio)
CATALOGNA

Sondaggi incerti: sul voto peserà il dato dell'affluenza

Si recherà alle urne l'82% dei cittadini e questo potrebbe spostare gli equilibri
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...