VENERDÌ 31 LUGLIO 2015, 002:30, IN TERRIS

YEMEN, IL PROGRAMMA ALIMENTARE DELL'ONU INIZIA LA DISTRIBUZIONE DI CIBO

Gli aiuti, inviati dalle Nazioni Unite, sono destinate a circa 340 mila persone che vivono nelle otto zone più colpite di Aden

AUTORE OSPITE
YEMEN, IL PROGRAMMA ALIMENTARE DELL'ONU INIZIA LA DISTRIBUZIONE DI CIBO
YEMEN, IL PROGRAMMA ALIMENTARE DELL'ONU INIZIA LA DISTRIBUZIONE DI CIBO
Sono due le navi del Programma alimentare mondiale (Pam) delle Nazioni Unite che negli ultimi giorni hanno attraccato al porto di Aden, in Yemen, e finalmente potranno iniziare la distribuzione di cibo. Saranno circa 340 mila le persone,  in otto delle zone più colpite del sud della città, che potranno beneficiare degli aiuti. Secondo quanto riferisce una nota dell'agenzia, i partner del Pam stanno distribuendo razioni di cibo sufficienti a sfamare le persone per due mesi nei distretti di Crater, Dar Saad, Tawwahi, Khor Maksar, Muala, Mansoura, Buraiqah e Sheikh Othman. Tranne Mansoura, a causa del conflitto nessuna di queste aree è stata raggiunta da forniture di cibo dal mese di aprile. Le distribuzioni includono farina di frumento, legumi e olio da cucina.

"Stiamo cercando di raggiungere decine di migliaia di persone prive di assistenza alimentare", ha dichiarato Muhannad Hadi, direttore regionale del Pam per il Medio Oriente, il Nord Africa, l'Europa orientale e l'Asia centrale. "Stiamo lavorando per superare l'insicurezza, i posti di blocco e molti altri ostacoli nello Yemen per raggiungere le famiglie disperate che non possono nutrire i loro figli", ha aggiunto. Dall'inizio del mese di luglio quasi 700 mila persone hanno ricevuto aiuti alimentari d'emergenza del Pam ad Aden, Taizz, Amran, Sa'ada, e Lahj.

Intanto nello Yemen si continua a combattere. Infatti pochi giorni è saltata la tregua unilaterale a scopo umanitario decretata dalla coalizione guidata dall'Arabi Saudita. Il cessate il fuoco è stato respinto dai ribelli sciiti Huthim che nel mese di settembre sono riusciti a conquistare la capitale del Paese, Sanaa. Secondo una recente stima, la guerra nello Stato, negli ultimi quattro mesi, ha causato oltre 3.500 morti.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Megan e Harry
REGNO UNITO

Il 19 maggio le nozze di Harry e Megan

Il matrimonio sarà celebrato nella cappella di San Giorgio del castello di Windsor