GIOVEDÌ 30 APRILE 2015, 14:01, IN TERRIS

WHIRLPOOL, SCIOPERO A FABRIANO: GLI IMPIEGATI BLOCCANO IL MAGAZZINO DI MELANO

Dopo l'incontro di ieri, nuove trattative al Mise sono previste per il 5 maggio

AUTORE OSPITE
WHIRLPOOL, SCIOPERO A FABRIANO: GLI IMPIEGATI BLOCCANO IL MAGAZZINO DI MELANO
WHIRLPOOL, SCIOPERO A FABRIANO: GLI IMPIEGATI BLOCCANO IL MAGAZZINO DI MELANO
Dopo lo sciopero dello scorso lunedì, i dipendenti della Indesit di Fabriano (An), oramai già acquisita da Whirlpool, sono tornati in "campo" per protestare contro le mancate risposte dell'azienda sul futuro del settore impiegatizio. I "colletti bianchi" sciopereranno per l'intera giornata e hanno bloccato il magazzino di Melano da dove partono i piani cottura finiti. LA protesta è stata indetta da Fiom, Fim e Uilm. "Abbiamo chiesto una trattativa unitaria su piano Whirlpool per operai e impiegati - spiega Fabrizio Bassotti della Fiom - non vogliamo trattative separate".

Nel frattempo, nella mattinata di oggi, si è tenuto un incontro tra Whirlpool, sindacati e governo. "Siamo soddisfatti, è stato un primo incontro aperto e concreto - hanno dichiarato alcuni rappresentanti dell'azienda al termine della riunione - Durante l'incontro abbiamo riscontrato grande senso di responsabilità da parte di tutti".

Per l'azienda è stata l'occasione per "illustrare nel dettaglio il piano industriale" presentato per la riorganizzazione della produzione in Italia con l'integrazione nel gruppo delle fabbriche acquisite da Indesit, "il 5 maggio, con la prossima riunione, andremo avanti lungo il percorso che si è avviato''. Inoltre all'azienda è stato chiesto di rivedere il piano presentato nella parte che riguarda la chiusura degli stabilimenti di Carinaro e None, di capire meglio la scelta di riorganizzazione delle produzioni nell'area di Fabriano con l'accorpamento dei due stabilimenti di Albacina e Melano in un unico stabilimento e di realizzare un confronto che affronti da subito anche il piano industriale relativo agli impiegati, respingendo la logica di una discussione in due tempi.

La Whirlpool ha dato alcune risposte già nell'incontro di ieri, mentre ad altre domande si è riservata di rispondere nel prossimo incontro, previsto per il 5 maggio prossimo. In particolare ha rinviato la discussione sulle dinamiche del mercato, sulla sostenibilità di None e Carinaro. Su Fabriano l'azienda ha chiarito che la maggior parte degli investimenti previsti saranno realizzati sullo stabilimento di Melano dove è prevista l'allocazione di tutte le produzioni dei piani cottura in Europa e quella dei prodotti speciali. Riguardo la ricerca e sviluppo, l'azienda ha confermato i 150 esuberi tra None, Cassinetta e Fabriano, escludendo il coinvolgimento nei centri satellite delle fabbriche.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esempi di colture in una 'serra marziana' (fonte: Enea)
HORTEXTREME

Il primo "orto marziano" è Made in Italy

Ben 4 le prime verdure consegnate al Forum spaziale austriaco
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

La confessione di Igor il "russo"

Ammessi i fatti contestati: usate 18 identità. Il killer ha accettato l'estradizione in Italia
Mattarella e il Papa
BUON COMPLEANNO FRANCESCO

Mattarella: "Auguri da tutti gli italiani"

Il Capo dello Stato: "Ha posto l'attenzione su persona e famiglia". Lo Judice: "Esempio per i giovani"
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Il Pentagono
USA

Il Pentagono: abbiamo indagato sugli Ufo

Il programma è stato avviato nel 2007 e interrotto 5 anni fa per il blocco dei fondi