VIVE SOLO 100 MINUTI, E’ IL PIU’ GIOVANE DONATORE DI ORGANI DELLA GRAN BRETAGNA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:01

Una commovente storia di coraggio e altruismo arriva dalla Gran Bretagna, dove i media inglesi stanno dando ampio rilievo a quella che viene raccontata come la Storia di Teddy, “il più giovane donatore” di organi nella storia del Paese.

La madre era in attesa di due gemelli, ma durante la gravidanza i medici le avevano annunciato che uno dei suoi figli, a causa di una grame malformazione cerebrale, un’anencefalia, non sarebbe potuto sopravvivere se non solo poche ore, al massimo un paio di giorni.

I genitori, seppur provati hanno deciso di portare avanti la gravidanza, considerando un dono il poter trascorrere anche solo pochi istanti con il loro figlioletto. Teddy è sopravvissuto 100 minuti, meno di due ore, poi a causa della sua malformazione è deceduto.

La mamma e il papà  hanno deciso di donare i suoi organi, facendolo diventare così il più giovane donatore di organi. L’espianto è avvenuto nella città di Cardiff, nel Galles, mentre il trapianto è stato eseguito a Leeds, in Inghilterra, e i reni di Teddy sono serviti a ridare una possibilità di vita a un paziente adulto.

Inoltre la famiglia del piccolo ha istituito un sito web di raccolta fondi in onore del loro figlio per aiutare e sostenere anche economicamente tutti i genitori che perdono i loro bimbi poco dopo la nascita. Fino ad ora hanno raccolto 3 mila sterline. “E’ un eroe. – ha dichiarato la sua mamma – e sapere che un’altra persona continua a vivere grazie a lui è confortante”.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.