MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2015, 15:00, IN TERRIS

VERSO LE REGIONALI: VENETO, I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA

REDAZIONE
VERSO LE REGIONALI: VENETO, I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA
VERSO LE REGIONALI: VENETO, I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA
In Veneto si è consumata la frattura nella Lega tra il leader Matteo Salvini e il sindaco di Verona, Flavio Tosi. Il primo cittadino correrà da solo per la presidenza mentre il Carroccio continuerà a sostenere l'attuale governatore Luca Zaia. Il Pd di Renzi prova ad approfittarne.

bertiJACOPO BERTI: Il Movimento 5 Stelle lo ha candidato per la presidenza del Veneto. Il suo programma, scritto insieme ai cittadini, è molto ampio e riguarda economia, edilizia, turismo, ambiente, sanità, istruzione e sicurezza. Berti vorrebbe tagliare vitalizi e stipendi dei consiglieri, tutelare il patrimonio ambientale e valorizzare le risorse autoctone.

colettiLAURA COLETTI: Si presenta con L'Altro Veneto, lista della sinistra alternativa al Pd, e mira a costruire un territorio “patria dei diritti e dei beni comuni, laboratorio di cittadinanza e partecipazione democratica". Nel suo programma ci sono istruzione per tutti, investimenti sulla cultura e la salute come bene per tutti.

morettiALESSANDRA MORETTI: La candidata del Pd è la principale sfidante di Luca Zaia per il Veneto. Renzi punta forte su di lei per strappare la regione al centrodestra. Nel suo programma ci sono lavoro (incentivi alle imprese per nuove assunzioni sia a giovani che a over 50), sanità (nuovi presidi territoriali, taglio degli sprechi e meno burocrazia) e tutela dell’ambiente.

morosinALESSIO MOROSIN: E' il candidato di Indipendenza Veneta. Morosin aveva già proposto il referendum per l'indipendenza del Veneto. I movimenti che ne sostengono la corsa puntano sul principio della proprietà privata, come estensione del più generale principio di libertà individuale, sul rifiuto di ogni forma di discriminazione razziale, sessista, linguistica, di convinzioni religiose, filosofiche, o politiche.

tosiFLAVIO TOSI: Dopo la rottura con la Lega corre da solo con la lista Tosi ed il sostegno di Ncd e di altre liste minori. E' lui la vera spina nel fianco di Zaia. Ha deciso di puntare su un programma basato sul "fare e non sul dire".

 

zaiaLUCA ZAIA: Governatore uscente, sostenuto da Lega Nord e Forza Italia, è ancora il favorito per la presidenza nonostante Tosi. Per vincere punta su trasparenza, efficienza, sanità, lotta alla corruzione, riduzione dei costi della politica. Al centro del suo programma soprattutto la tutela della salute da realizzarsi attraverso la valorizzazione delle eccellenze ospedaliere venete e nuovi servizi al cittadino.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"
DIRITTO DI REPLICA

Annullato l'arresto per il sindaco Caliandro

Il primo cittadino di Villa Castelli era stato coivolto in un'inchiesta su presunte tangenti