GIOVEDÌ 28 MAGGIO 2015, 000:25, IN TERRIS

VERSO LE REGIONALI: MARCHE, I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA

REDAZIONE
VERSO LE REGIONALI: MARCHE, I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA
VERSO LE REGIONALI: MARCHE, I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA
Regione tra le più ricche e industrializzate del centro Italia è attualmente governata dal Pd. Matteo Salvini vi ha fatto tappa diverse volte durante la campagna elettorale per promuovere il candidato collegato alla sua lista. Il Pd deve fare i conti con la spaccatura derivante dalla scelta di sostenere Ceriscioli e non il governatore Spacca, che correrà con il centrodestra.

acquaroliFRANCESCO ACQUAROLI: E' sostenuto da Lega Nord e Fratelli d'Italia. Il suo programma si concentra su sanità, lavoro e ambiente. Punta forte anche sul rilancio dell'imprenditoria locale a suo dire "massacrata dalla burocrazia" e sulla valorizzazione del patrimonio agricolo locale.

ceriscioliLUCA CERISCIOLI: Candidato ufficiale del Pd (e appoggiato da Popolari per l'Italia e da Uniti per le Marche) nei primi 300 giorni, propone: snellimento delle procedure amministrative, il sostegno all’affitto e rilancio dell’edilizia popolare, snellimento delle liste d’attesa negli ospedali pubblici, investimenti – con fondi europei ma non solo – su politiche di incentivi al lavoro per contrastare la disoccupazione giovanile e lo sblocco degli investimenti per le strutture ospedaliere.

MAGGIGIANNI MAGGI: E' l'uomo scelto dal Movimento 5 Stelle per guidare la regione. Ha messo nel proprio programma per le regionali la salvaguardia della dignità e della salute obiettivo da realizzarsi combattendo la corruzione e il malaffare.

mentrastiEDOARDO MENTRASTI: Alle regionali rappresenta la sinistra alternativa al Pd ma anche al governatore uscente Spacca. ha un vasto programma che può riassumersi in alcuni punti: lavoro, reddito sociale per disoccupati e precari, tutela della salute, diritto alla casa ai beni comuni e all’ambiente.

spaccaGIAN MARIO SPACCA: E' il presidente uscente che, dopo la rottura col Pd, corre per la riconferma con il sostegno di Area Popolare e Forza Italia. Nel suo programma ci sono: l'eliminazione progressiva dell’Irap, il reddito di cittadinanza di 800 euro per disoccupati giovani e di lunga durata, la creazione di un Fondo sociale per la famiglia contro la povertà, l'eliminazione delle liste d’attesa nella sanità, la banda extra larga, il Wi fi libero in tutte le aree di servizio pubblico, la riduzione dei costi della politica del 50%, la semplificazione dell’amministrazione, la tutela della scuola, l'unità delle Marche contro lo smembramento delle Regioni.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
La bandiera del Puerto Rico
I LEADER RELIGIOSI DEL PUERTO RICO

"Stop all'aumento delle tasse o la ripresa sarà impossibile"

Cattolici ed evangelici in una lettera al Congresso Usa: "Non siamo cittadini di serie b"
Catalani al voto (repertorio)
CATALOGNA

Sondaggi incerti: sul voto peserà il dato dell'affluenza

Si recherà alle urne l'82% dei cittadini e questo potrebbe spostare gli equilibri
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...