VENERDÌ 01 MAGGIO 2015, 15:30, IN TERRIS

VATICANO, NUOVI LOCALI AL DISPENSARIO PEDIATRICO PER LE NEO MAMME

L’inaugurazione del servizio “C’è una culla per te” alla presenza di Mons. Vérgez

MILENA CASTIGLI
VATICANO, NUOVI LOCALI AL DISPENSARIO PEDIATRICO PER LE NEO MAMME
VATICANO, NUOVI LOCALI AL DISPENSARIO PEDIATRICO PER LE NEO MAMME
“C’è una culla per te” è il nome scelto per l’apertura dei nuovi locali a sostegno delle mamme bisognose, inaugurati giovedì nel Dispensario pediatrico Santa Marta in Vaticano. Nei nuovi spazi a “misura di mamma” saranno disponibili servizi a sostegno della maternità, dalle vaccinazioni ai corsi sull’alimentazione, e gli strumenti necessari per potersi prendere cura dei piccoli ospiti. “I servizi - spiega a ‘Radio Vaticana’ suor Antonietta Collacchi, responsabile della struttura caritativa - sono proposti alle mamme a partire dalla preparazione al parto con un sostegno di carattere ginecologico e ostetrico. Vi saranno inoltre corsi sull‘alimentazione, la ginnastica, le norme igienico-sanitarie e la medicazione del cordone ombelicale. E ancora vi saranno corsi sulle manovre di disostruzione, sullo svezzamento così come sull‘allattamento materno e artificiale. Non mancheranno poi incontri sull‘importanza delle vaccinazioni”.

All’inaugurazione, ha preso parte mons. Fernando Vérgez, Segretario generale del Governatorato Vaticano, che ha messo a disposizione gli spazi e ha provveduto gratuitamente ai lavori di ristrutturazione. Mons. Vérgez ha guidato un momento di preghiera al termine del quale ha ringraziato i volontari del Dispensario per l’impegno quotidiano per i più piccoli: “L’accoglienza dei bambini – ha dichiarato Vérgez - è più di una opera buona, perché significa l’accettazione dell’opera redentrice di Gesù. Grazie a tutti voi per il vostro impegno! Il Governatorato è stato ben lieto di partecipare ai lavori di realizzazione di questo spazio. Un piccolo contributo che è poca cosa rispetto a tutto ciò che di buono voi fate ogni giorno”.

Con questi nuovi spazi, il Dispensario che opera da oltre 90 anni sotto la guida delle Figlie della Carità, rafforza il proprio impegno in favore dei più bisognosi. Lo scorso anno, sono stati circa 500 i bambini assistiti dal servizio, senza distinzione di razza o religione. Oltre 50 i volontari (medici e non) che ogni settimana si alternano nell’aiutare le suore vincenziane che, ispirate dal loro fondatore San Vincenzo de’ Paoli, “non passano accanto a nessuno con il volto indifferente, il cuore chiuso o il passo affrettato”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
Donald Trump
ATTACCO A NEW YORK

Trump: "Pene più severe per i terroristi"

Appello al Congresso: "Sistema lassista. Urgenti riforme sull'immigrazione"
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015