LUNEDÌ 18 MAGGIO 2015, 19:50, IN TERRIS

USA, COMPUTER DI BORDO DI UN AEREO VIOLATO DA UN HACKER. L'FBI INDAGA

L'uomo avrebbe approfittato delle falle della wifi per entrare nei sistemi del velivolo

MANUELA PETRINI
USA, COMPUTER DI BORDO DI UN AEREO VIOLATO DA UN HACKER. L'FBI INDAGA
USA, COMPUTER DI BORDO DI UN AEREO VIOLATO DA UN HACKER. L'FBI INDAGA
Solo poco tempo il Gao, ossia l'ufficio investigativo del Congresso statunitense, aveva lanciato un allarme riguardo i possibili attacchi hacker che gli aerei di nuova generazione - quelli dotati di wifi disponibile per i passeggeri - potevano subire. Paradossalmente nel rapporto veniva sottolineato come i velivoli più vecchi erano più sicuri da possibili attacchi dei pirati informatici. Ora, dagli Stati Uniti arriva la notizia di un hacker che sarebbe riuscito a prendere il controllo di un aereo tra le 15 e le 20 volte in tre anni, sfruttando proprio le falle della wifi a bordo e dei programmi di intrattenimento.

In un tweet del 15 aprile Chris Roberts lasciava intendere di aver violato il sistema di un aereo di un volo della United Airlines in servizio da Chicago. Il cinguettio aveva destato i sospetti dell'Fbi che si sono attivati per arrestare l'uomo e lo hanno "aspettato" al suo arrivo allo scalo di Syracyuse. Dopo la perquisizione l'uomo era risultato essere in possesso di un portatile e di una chiavetta Usb, inoltre i sistemi di intrattenimento del posto da lui occupato risultavano manomessi.

Ciò che sembrava impossibile, è stato spiegato dallo stesso Roberts, che tra il 2011 e il 2014 avrebbe hackerato un aereo tra le 15 e le 20 volte. In un'occasione l'uomo avrebbe anche preso il controllo del motore di un aereo su cui viaggiava e avrebbe anche attivato il comando "Clb, ossia climb, cioè perdere quota. Il comando è stato eseguito da uno dei due motori e di conseguenza l'aereo si "è letteralmente spostato durante uno di questi voli".

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia
Il Muro del Pianto
GERUSALEMME

La Casa Bianca: "Il Muro del Pianto è parte di Israele"

Fonti dell'amministrazione: "Impensabile uno scenario diverso". Scontri e morti nella regione