Tumori, diagnosi ad ampio raggio con un solo esame

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:14

Diagnosticare tutti i tumori, anche piccolissimi, senza l’uso di radiazioni né di mezzi di contrasto: sarebbe un notevole passo avanti, quello annunciato dall’Istituto europeo di oncologia (Ieo) fondato da Umberto Veronesi. Il centro, infatti, punta a raccogliere 2,5 milioni di euro per comprare una speciale macchina in grado di individuare tutti i tipi di cancro con una sola analisi.

Con la risonanza magnetica di ultimissima generazione sarà possibile estendere l’applicazione della ‘Diffusion Whole-Body’, un esame studiato dall’équipe di Radiologia dell’Ieo, che promette di rivoluzionare la diagnostica per immagini in oncologia. La macchina hi-tech, infatti, è in grado di individuare la gran parte dei tumori anche allo stadio primordiale, compresi molti di quelli per cui non esiste ancora possibilità di screening, come il cancro al pancreas, ai reni, alle ossa, ai linfomi e al fegato.

Una tecnica, quella della Diffusion Whole-Body, che si basa su ricostruzioni in 3D e panoramiche di tutto il corpo: al centro di Veronesi l’hanno già provata oltre 400 pazienti nei casi in cui si sospettano ricadute. Con la nuova macchina hi-tech che l’Istituto vuole acquistare, l’analisi potrà essere utilizzata anche per la prevenzione. L’esame, infatti, non usa radiazioni né mezzi di contrasto: è già stato sperimentato su circa 600 persone e potrebbe essere applicato anche a donne in gravidanza.

“La Diffusion Whole-Body – ha spiegato Giuseppe Petralia, assistente senior dell’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, di via Ripamonti – è usata con alti volumi di attività in appena 3 centri al mondo: solo all’Ieo è applicata anche alla prevenzione oncologica, per circa il 10% del suo utilizzo. La nuova macchina, di cui disporremo grazie alla campagna solidale, sarà la prima in Italia così performante e sarà dedicata per oltre il 50% alla prevenzione”. Per l’acquisto della risonanza magnetica, infatti, l’istituto ha dato il via a una raccolta fondi: da ieri e fino al fino al primo novembre è possibile donare da 1 a 5 euro, con un sms o una telefonata, al numero 45597.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.