TERREMOTO MAGNITUDO 6.9 ALLE ISOLE SALOMONE, SCONGIURATO IL RISCHIO TSUNAMI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:16

Una nuova forte scossa ha colpito le isole Salomone. Il terremoto di magnitudo 6.9 è stato registrato alle ore 15:12 ora locale, le 6:12 ora italiana. Secondo i dati rilevati dallo United States Geological Survey (Usgs), il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 chilometri di profondità e l’epicentro è stato individuato a 186 chilometri a sudovest di Dadali.

Le autorità hanno riferito che non si sono verificati danni a persone e a cose e, fortunatamente, non è stata diffusa allerta tsunami, nonostante la scossa abbia avuto epicentro nel mare. Infatti un’ondata anomala potrebbe causare danni ben più gravi dello stesso terremoto, soprattutto se si considera che le Isole Salomone emergono per pochi metri dalla superficie del mare.

Anche lo scorso 18 luglio, una forte scossa di terremoto, di magnitudo 7,5 era stata registrata sulle isole. In quell’occasione l’epicentro era stato individuato nelle isole di Santa Cruz e per circa mezz’ora il Pacific Tsunami Warning Center aveva mantenuto l’allerta tsunami, con la probabilità che si formasse un’onda altissima entro i 300 chilometri di costa delle isole Salomone. Fortunatamente l’emergenza era rientrata. Situazione ben diversa da quella di due anni fa, quando un terremoto di magnitudo 8 aveva causato uno tsunami che aveva danneggiato numerose abitazioni e aveva provocato la morte di 10 persone, nella parte occidentale di Santa Cruz.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.