SUD SUDAN FLAGELLATO DAL MALTEMPO E GLI AIUTI ARRIVANO DAL CIELO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Continua l’incessante opera del Programma alimentare mondiale per aiutare gli sfollati del Sud Sudan. Ma a causa delle incessanti piogge che rendono le strade impraticabili, i responsabili del Pam hanno deciso di paracadutare pacchi di aiuti alimentari della capitale dello Stato dell’Unità, Bentiu. L’operazione, secondo quanto si legge in una nota dell’agenzia, mira a raggiungere almeno 130 mila persone. “Il lancio di cibo è la nostra ultima risorsa, poichè tutte le strade sono bloccate”, ha dichiarato il rappresentante del Pam nel Paese, Francis Sarpong. La decisione, ha aggiunto, si è resa necessaria dopo che l’unica via di rifornimento disponibile, quella che collega Giuba a Bentiu, è stata tagliata fuori a causa delle forti piogge.

La prima fase dell’operazione di distribuzione si concluderà il prossimo 12 settembre. Secondo il Pam, che sta conducendo le operazioni di distribuzione in collaborazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao), sono necessarie almeno 2 mila tonnellate di cibo per nutrire gli sfollati interni che vivono nei siti di protezione della Missione Onu in Sud Sudan (Unmiss) di Bentiu e Rubkona, nonché nei villaggi circostanti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.