SPESA SICURA, I CONSIGLI DEL MINISTERO PER ACQUISTARE CIBI SALUTARI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:12

Seguire poche importanti regole quando acquistiamo e prepariamo gli alimenti garantisce maggiore sicurezza in ciò che mangiamo. È l’indicazione data dal ministero della Salute, che ha anche realizzato una brochure – consultabile sul sito del ministero – sul corretto trasporto della spesa, all’interno di una campagna informativa rivolta ai consumatori. L’obiettivo è la sicurezza, dall’acquisto degli alimenti al loro trasporto a casa e alla conservazione.

La nostra salute – si sottolinea nell’opuscolo – dipende anche dall’integrità e dal buono stato di conservazione degli alimenti che mangiamo. Gli alimenti deperibili, infatti, se non conservati in modo corretto possono essere nocivi. Per mantenere inalterate le caratteristiche nutrizionali è necessario che non si interrompa la cosiddetta “catena del freddo”. Tale catena assicura la giusta temperatura di conservazione dei prodotti. La catena inizia dal produttore, passa attraverso la fase di stoccaggio in piattaforme refrigerate, continua nel trasporto, arriva nei magazzini di vendita e prosegue fino ai congelatori e ai frigoriferi dei consumatori.

Quando fai la spesa quindi, fai attenzione a selezionare i cibi refrigerati, surgelati e congelati le cui confezioni non siano coperte di brina, di ghiaccio o siano bagnate. Controlla che il freezer del negozio abbia un termometro che indichi la temperatura e che il riempimento del banco non superi la linea di carico indicata come linea colorata. Verifica poi che gli alimenti siano conservati negli idonei banchi di vendita secondo le necessarie e opportune temperature: prodotti refrigerati da +0 a +4 gradi (latticini, eccetera); surgelati da 0 gradi a -18°; congelati da -7° a -12°. Per evitare il più possibile nocivi sbalzi di temperatura, acquista questi prodotti al termine del tuo giro spesa e riponili tutti insieme negli appositi sacchetti termici. È importante anche che il trasporto dei cibi avvenga nel minor tempo possibile. Evita di fare quindi lunghe fermate intermedie e di lasciare le borse della spesa in macchina.

Fai attenzione ai venditori improvvisati! Diffida dei canali di distribuzione non convenzionali. L’origine e le modalità di preparazione degli alimenti venduti al di fuori dei rivenditori autorizzati, possono non garantire la sicurezza del prodotto. Controlla le confezioni, verificane lo stato e assicurati che siano integre. Evita l’acquisto di confezioni rotte o non intatte, scatole o barattoli ammaccati o gonfi, uova con gusci incrinati, prodotti con colori alterati. Evita inoltre qualsiasi prodotto che presenti anche quantità minime di muffa. Per acqua e bevande, verifica che non siano esposte a fonti di calore. Leggi le etichette, controlla con attenzione ciò che è scritto. In particolare, leggi la data di scadenza e l’elenco degli ingredienti contenuti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.