MARTEDÌ 19 MAGGIO 2015, 18:10, IN TERRIS

"SIENA SIAMO NOI”: I CITTADINI CHIAMATI A PROGETTARE IL FUTURO DELLA CITTÀ

Il processo partecipativo culminerà il 6 giugno in un incontro pubblico aperto a chiunque voglia dare il proprio contributo

MILENA CASTIGLI
"SIENA SIAMO NOI”: I CITTADINI CHIAMATI A PROGETTARE IL FUTURO DELLA CITTÀ
Una lodevole iniziativa di indubbio valore democratico è quella promossa dal Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive dell’Ateneo senese. Il “processo partecipativo” denominato “Siena siamo noi. Un futuro per Siena”, consiste nell’invitare i cittadini ad esprimere la loro personale opinione sulla bella provincia toscana. L’obiettivo è quello di far emergere quale idea di futuro gli abitanti senesi abbaino della propria città e arrivare a individuare un progetto di sviluppo proposto dal basso, che offra risposte ai bisogni di chi vive quotidianamente la realtà urbana senese.

Il percorso culminerà il prossimo 6 giugno con un incontro pubblico di una giornata, organizzato con la tecnica dell’Open Space Technology (OST), in cui i partecipanti saranno chiamati a rispondere insieme ad una domanda: “Quale futuro vogliamo costruire per la nostra città?”. Gli intervenuti, suddivisi in gruppi di lavoro e aiutati da un facilitatore, verranno invitati a discutere e a formulare proposte. Una redazione istantanea raccoglierà gli esiti dei lavori in un rapporto preliminare che sarà consegnato ai partecipanti al termine dell’incontro.

L’iniziativa, presentata questa mattina in conferenza stampa dal rettore dell’Università di Siena, Angelo Riccaboni, e dal professor Pierangelo Isernia, direttore del Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive e responsabile scientifico del progetto, è stata finanziata dalla legge regionale per la promozione della partecipazione e ha il patrocinio del Comune di Siena.

“L’Università di Siena – ha spiegato il rettore Riccaboni – attraverso questo percorso, intende fornire un contributo positivo al dibattito sul rilancio cittadino, fornendo gli strumenti e le metodologie scientifiche che le sono propri, per una proposta indipendente, innovativa ed aperta. Da questo progetto potranno nascere indicazioni preziose per la valorizzazione della città, per i suoi cittadini e per tutti coloro che scelgono Siena per la sua bellezza e per il suo ineguagliabile patrimonio di cultura, di arte e di storia”.

“Con questo progetto – ha sottolineato il professor Pierangelo Isernia – abbiamo deciso di mettere al servizio della città la nostra esperienza, cogliendo l’opportunità offerta dalla normativa regionale, per favorire un percorso di riflessione ‘dal basso’, che coinvolga in modo attivo e democratico tutti coloro che vivono, operano o studiano a Siena. Attraverso le metodologie partecipative, si vuole stimolare un confronto libero, garantito da un soggetto terzo e indipendente”.

“Ritengo che questa proposta alla città di Siena – ha concluso il Rettore – con la sua portata innovativa, sia coerente con l’attuale fase dell’Ateneo, intensamente impegnato in nuovi progetti, che presenteremo nei prossimi mesi e che vedranno l’Università di Siena sempre più aperta alle relazioni con il territorio e sempre più inserita nel sistema internazionale dell’educazione e della ricerca”. “Siena siamo noi” è un’iniziativa che dà valore al contributo del singolo per poter crescere verso un bene comune realmente partecipato e democratico. Proprio per questo anche altre città in futuro potrebbero scegliere di esportare il progetto.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini