MERCOLEDÌ 16 MARZO 2016, 004:00, IN TERRIS

SCOPERTI I BATTERI SALVA AMBIENTE: SONO IN GRADO DI "DIGERIRE" LA PLASTICA

La Ideonella sakaiensis 201-F6 – questo il nome scientifico del batterio – è in grado di scomporre il polimero grazie al lavoro di due enzimi particolari

MILENA CASTIGLI
SCOPERTI I BATTERI SALVA AMBIENTE: SONO IN GRADO DI
SCOPERTI I BATTERI SALVA AMBIENTE: SONO IN GRADO DI "DIGERIRE" LA PLASTICA
La scienza ha fatto un ulteriore importante passo in avanti verso la salvaguardia dell’ambiente. Sono stati infatti scoperti degli speciali batteri rinominati “batteri mangia-pLastica” in grado di “digerire” il Pet (acronimo di “Polyethylene terephthalate”), il resistente polimero impiegato soprattutto nelle produzione di bottiglie di plastica.

La Ideonella sakaiensis 201-F6 – questo il nome scientifico del batterio – è in grado di scomporre il polimero grazie al lavoro di due enzimi particolari. Lo studio, opera dei ricercatori del Kyoto Institute of Technology - coordinati dal prof. Shosuke Yoshida – è stato descritto sulla rivista Science. I brillanti risultati ottenuti dalla Ideonella può avere delle ottime ricadute per l'ambiente. Solo nel 2013 infatti si calcola che siano state prodotte 56 milioni di tonnellate di pet nel mondo il cui accumulo e relativo smaltimento sta diventando un problema mondiale.

Fino ad oggi solo poche specie di funghi erano state capaci di degradare il Pet. In questo caso invece i ricercatori si sono concentrati sul campo dei batteri, gli organismi viventi più semplici ma al contempo più adattabili e numerosi del Pianeta, cercandone alcuni in grado di sopravvivere negli oltre 250 campioni di detriti di pet raccolti dal suolo, dai sedimenti e dalle acque di scarico. Gli scienziati ne hanno così identificato uno nuovo, l'Ideonella appunto, che adopera il Pet come fonte principale di energia e carbonio, ed è in grado di 'mangiare' completamente una pellicola sottile di pet in 6 settimane ad una temperatura di 30°.

Se fatti crescere sul pet, i ceppi del batterio producono due enzimi che lo scompongono in due monomeri più semplici e amici dell'ambiente, con una reazione immediata. L'enzima ISF6_4831 lavora infatti con l'acqua per disintegrare il Pet in sostanze "intermedie", che vengono poi ulteriormente scomposte dall'altro enzima, ISF6_0224. A differenza degli enzimi di altri batteri, la funzione di questi due sembra essere unica. A questo punto una domanda sorge spontanea, hanno commentato i ricercatori: come è possibile la comparsa e lo sviluppo in natura di batteri mangia-plastica? Ai posteri, probabilmente, l’ardua sentenza.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e della Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"