Resta paralizzata e dona il risarcimento ai disabili della sua città

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:59

Ricevere un risarcimento da 23 milioni di dollari e darli in beneficenza alla propria comunità: non è una favola, ma quello che ha fatto una coppia di americani residenti nel Massachusetts. Marcia, rimasta paraplegica dopo un incidente, e Harold Rodhes sono così diventati i benefattori della cittadina di Milford.

Nel 2002, un trattore di 40 tonnellate si schiantò contro l’auto della coppia, a causa di alcuni lavori stradali mal segnalati: la tragedia ha aperto un periodo buio per i due, ma con un epilogo diverso da quello immaginato. Dopo dieci anni di battaglie in tribunale, infatti, la coppia riceve un risarcimento da 23 milioni di dollari: da quel momento in poi, la comunità locale riceve regolari donazioni per progetti che si occupano di salute e sostegno ai disabili.

In due anni, una buona parte dei soldi è stata messa a frutto: uno dei progetti finanziati è SenseAbility, una palestra attrezzata appositamente per accogliere persone portatrici di handicap. “Senza di loro – ha spiegato Tina Perriello, ideatrice del progetto – non avremmo neanche potuto aprire”.

Altri soldi sono andati all’ospedale dove Marcia è stata curata, alle scuole del quartiere e alle associazioni che si occupano di bambini problematici. “Dopo l’incidente, abbiamo iniziato ad accorgerci delle esigenze delle persone disabili, cose che prima non notavamo – ha spiegato Marcia – Adesso sentiamo l’obbligo morale di aiutare la nostra comunità”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.