LUNEDÌ 12 OTTOBRE 2015, 14:51, IN TERRIS

PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA AD ANGUS DEATON

La Banca Centrale di Svezia ha assegnato il prestigioso riconoscimento allo scozzese per i suoi studi su consumi, povertà e welfare

REDAZIONE
PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA AD ANGUS DEATON
PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA AD ANGUS DEATON
Il premio Nobel per l'Economia del 2015 è stato assegnato allo scozzese Angus Deaton, per i suoi studi su consumi, povertà e welfare. “Collegando scelte individuali dettagliate e risultati aggregati la sua riceca ha contribuito a trasformare i campi della microeconomia, macroeconomia ed economia dello sviluppo – si legge nelle motivazioni della Royal Academy di Svezia – Per progettare una politica economica che promuova il benessere e riduca la povertà dobbiamo prima capire le scelte dei consumatori individuali. Più di chiunque altro, Deaton ha migliorato questa comprensione”.

Nato a Edimburgo, in Scozia, dal 1983 lo studioso insegna Economia e affari internazionali presso l'università di Princeton, negli Stati Uniti d'America. I suoi studi sono stati preferiti agli altri dalla Banca Centrale di Svezia (Sveriges Riksbank), che si occupa dell'assegnazione del premio dal 1969, in particolare per il suo "Almost Ideal Demand System ": un modello, utilizzato ancora oggi, che permette di stimare in maniera accurata come la domanda per ogni bene vari in base all'andamento dei prezzi generali e del reddito dei singoli individui.

Tra i suoi contributi più importanti alle scienze economiche c'è la formulazione del cosiddetto “Paradosso di Deaton”, secondo il quale le diseguaglianze e la povertà sono una parte essenziale per la crescita e lo sviluppo di una Nazione. Nel 2009 l'economista ha anche stabilito come il “limite della felicità”, la soglia di reddito oltre la quale i consumi si “standardizzano”, si aggira intorno ai 75.000 dollari.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'accusa nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Donna abusata

Stupri: chi non condanna è complice

Un nuovo efferato stupro ai danni di una donna italiana. Legata con filo telefonico, è stata violentata ad Asti...
Emmanuel Macron durante il summit (foto di ansa.it)
CLIMA

Macron: "Stiamo perdendo la battaglia"

Il presidente francese ha aperto lo "One Planet Summit" di Parigi. "Non dobbiamo sbagliare"
Rex Tillerson
CRISI COREANA

Tillerson apre a Pyongyang

Il segretario di Stato: "Disponibili a colloqui ma serve un periodo di tranquillità"
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo