VENERDÌ 22 LUGLIO 2016, 000:04, IN TERRIS

PI GRECO, OGGI SI CELEBRA LA GIORNATA DELL'APPROSSIMAZIONE DI ARCHIMEDE

Il "π" definisce il rapporto tra la misura della lunghezza della circonferenza e la misura della lunghezza del diametro di un cerchio

AUTORE OSPITE
PI GRECO, OGGI SI CELEBRA LA GIORNATA DELL'APPROSSIMAZIONE DI ARCHIMEDE
PI GRECO, OGGI SI CELEBRA LA GIORNATA DELL'APPROSSIMAZIONE DI ARCHIMEDE
Si celebra oggi il giorno dell'approssimazione di pi greco (π), una costante utilizzata in matematica e fisica che, in geometria piana definisce “il rapporto tra la misura della lunghezza della circonferenza e la misura della lunghezza del diametro di un cerchio”. Il pi greco, scoperto oltre 4000 anni fa, è noto anche come l'area di un cerchio di raggio 1.

A causa della sua natura trascendente, non ci sono semplici espressioni finite che rappresentano π. Di conseguenza, i calcoli numerici devono usare approssimazioni del numero. In molti casi, l’approssimazione più comune (che equivale a 3,14) è sufficiente, ma molti ingegneri preferiscono usare 3,1416 (cinque cifre significative) o 3,14159 (6 cifre significative) per una maggior precisione dei calcoli.

Lo scriba egizio di nome Ahmes è lo scrittore del più antico testo conosciuto contenente un'approssimazione di pi e descrive il valore come 256/81 oppure 3,160. Archimede, la cui intuizione si celebra oggi, elaborò un metodo con cui è possibile ottenere approssimazioni migliori e lo usò per dimostrare che π è compreso tra 223/71 e 22/7. La media dei due valori è circa 3,1419, un risultato molto vicino alla realtà nonostante sia stato calcolato 200 anni prima di Cristo.

Nei secoli si sono avvicendati decine di matematici che, con i propri studi, hanno ulteriormente allungato le cifre decimali del pi greco. Grazie all’avvento dei super computer, l’elenco continua ad aggiornarsi. L’ultima approssimazione è stata fatta il 2 agosto del 2010 da Shigeru Kondo che è riuscito a estrapolare 5 000 miliardi di cifre in 90 giorni di calcolo, utilizzando un computer domestico modificato con 2 processori Intel e sfruttando l'applicazione “y-cruncher”, sviluppata da Alexander Yee, su un Os Microsoft Windows Server 2008.

Nell’impossibilità di riportare cinque mila miliardi di cifre, per i più curiosi elenchiamo di seguito almeno le prime 100, che sono: 3,14159 26535 89793 23846 26433 83279 50288 41971 69399 37510 58209 74944 59230 78164 06286 20899 86280 34825 34211 70679.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
STATI UNITI

Orrore in California: 13 fratelli tenuti in catene dai genitori

I due sono stati arrestati: i ragazzi, fra i 2 e i 29 anni, erano detenuti in condizioni inumane
Filippo Nogarin
ALLUVIONE DI LIVORNO

Indagato il sindaco Filippo Nogarin

Ipotesi di reato di concorso in omicidio colposo: "Non sono stupito". Nella tragedia persero la vita 8 persone
Dolores O'Riordan
LONDRA

Addio a Dolores O'Riordan, voce dei Cranberries

La cantante irlandese se ne va a 46 anni per cause ignote, aveva problemi di salute
Severino Antinori
SANITÀ E DIRITTO

Antinori: chiesta condanna a 9 anni di carcere

Il ginecologo è accusato del prelievo forzoso di ovociti ad un'infermiera
Immigrati fuori la Stazione Centrale di Milano
MIGRANTI

Per Fontana sono una minaccia per la "razza bianca"

Il candidato alla Regione Lombardia poi si scusa: "È stato un errore espressivo"
Scontri all'aeroporto di Tripoli
LIBIA

Scontri all'aeroporto di Tripoli: 16 morti

Nel conflitto sono impegnate la milizia Zamrina e le forze di deterrenza speciali
La nuova Ducati del Moto Mondiale 2018
MOTOGP 2018

Ecco la nuova Ducati di Lorenzo e Dovizioso

I piloti: "E' una moto bellissima. Vogliamo far divertire tanto i tifosi"
Il forte di Bard, in Valle d'Aosta
MOSTRE

Monet, Renoir e Boudin al Forte di Bard

Dal 3 febbraio al 17 giugno “Luci del Nord. Impressionismo in Normandia”