Padova, il “Capodanno diffuso” organizzato dalla Caritas

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:58

Un “Capodanno alternativo”, per chi vuole essere utile e “strappare” un sorriso alle persone meno fortunate: per il quarto anno consecutivo la Caritas di Padova organizza una giornata di festa, “aperta a chi vuole vivere un’esperienza di servizio accogliente e divertente”.

Come spiegano dalla sede padovana della Caritas, l’iniziativa ha come obiettivo organizzare “una sorta di Capodanno diffuso, dove piccoli gruppi di volontari animano varie realtà del territorio con diverse attenzioni a seconda del luogo e delle persone coinvolte”.

Una serie di iniziative che vanno dalla festa pomeridiana nelle case di riposo a piccole merende, attività di gioco, balli, canti, cena insieme, tombolata, semplice incontro per dare un regalino: al progetto hanno finora dato disponibilità una cinquantina di volontari.

Il programma della giornata prevede un momento di conoscenza e formazione per i volontari, il pomeriggio contrassegnato dai “blitz-party” con la partenza dei gruppi di volontari verso le mete prestabilite. Di seguito il ritrovo dei volontari alla Casa del Fanciullo, una preghiera interreligiosa e infine cena e festa con volontari e senza fissa dimora. Il giorno successivo, 1 gennaio, si propone di partecipare alla marcia “Insieme per la pace” che prenderà il via alle ore 15 dalla Loggia della Gran Guardia di Padova.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.