Oltre 20 mila firme per la pizza napoletana come patrimonio Unesco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:36

[cml_media_alt id='7103']foto pizza[/cml_media_alt]La pizza napoletana potrebbe entrare a far parte del Patrimonio Unesco. O meglio, potrebbe entrarci l’arte del produrla. Tutto parte dall’iniziativa dell’ex ministro delle politiche agricole Alfonso Pecoraro Scanio che ha dato il suo appoggio per una petizione proprio per candidare “L’arte della pizza napoletana” come bene immateriale dell’umanità. L’iniziativa era stata presentata durante il Napoli Pizza Village e sarà riproposta il 29 settembre in uno dei più famosi locali legati alla gastronomia napoletana. Per aderire alla petizione, lo si può fare tramite la piattaforma Change.org: fino ad ora sono state raccolte oltre 20 mila firme, tra le quali anche quella del prsidente della Lombardia, il leghista Roberto Maroni. Una bella iniziativa che è riuscita a mettere d’accordo nord, sud ed ogni corrente politica, almeno per quello che riguarda il piano gastronomico del nostro Belpaese.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.