GIOVEDÌ 01 SETTEMBRE 2016, 000:05, IN TERRIS

OGGI SI CELEBRA L'11ESIMA GIORNATA PER LA CUSTODIA DEL CREATO

Il tema scelto dalla Cei per il 2016 è "La misericordia del Signore per ogni essere vivente"

AUTORE OSPITE
OGGI SI CELEBRA L'11ESIMA GIORNATA PER LA CUSTODIA DEL CREATO
OGGI SI CELEBRA L'11ESIMA GIORNATA PER LA CUSTODIA DEL CREATO
Si celebra oggi l'11ª Giornata Nazionale per la Custodia del Creato "La misericordia del Signore per ogni essere vivente". "Celebrare la Giornata del Creato nell’Anno giubilare - si legge nel comunicato della Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro, giustizia e pace - un invito a vivere fino in fondo – nella nostra esperienza di fede, come nei comportamenti quotidiani – questa dimensione della misericordia divina".

"La misericordia dell’uomo riguarda il suo prossimo, la misericordia del Signore ogni essere vivente", si legge nel Siracide. "Così - prosegue il testo - la Scrittura canta l’amore di Dio nella sua ampiezza senza misura. Non a caso Papa Francesco sottolinea che proprio l’amore di Dio è la ragione fondamentale di tutto il creato: Tu infatti ami tutte le cose che esistono e non provi disgusto per nessuna delle cose che hai creato; se avessi odiato qualcosa, non l’avresti neppure formata'". "Davvero la traboccante misericordia del Dio trinitario si espande a creare un mondo ricco di una varietà di creature", conclude la commissione.

La Giornata per la custodia del creato è un'iniziativa voluta dalla Conferenza Episcopale Italiana in sintonia con le altre comunità ecclesiali europee che consiste in una giornata annuale dedicata a riaffermare l'importanza, anche per la fede, dell'ambientalismo con tutte le sue implicazioni etiche e sociali. Lo sviluppo della sensibilità ai temi ambientali avvenuto nella Chiesa nella seconda metà del secolo scorso, si è strettamente intrecciato con i temi della giustizia e della pace e il termine "salvaguardia del creato" è stato usato fin dai primi documenti ufficiali per indicare questa visione unitaria.

La giornata si celebra tradizionalmente il 1º settembre, capodanno ortodosso, su proposta fatta nel 1989 dell'allora patriarca di Costantinopoli Dimitrios I che, nell'enciclica indirizzata per l'inizio dell'anno ecclesiastico, scorgeva tutto il pericolo per il deteriorarsi dell'ambiente, ma avvertiva anche di tutta la responsabilità della Chiesa nei confronti dell'opera di Dio.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Antonio Tajani
STRASBURGO

Tajani: "Moscovici non parla a nome dell'Ue"

Il presidente ha sottolineato che "le istituzioni europee non devono interferire"
L'indagine è stata condotta dai carabinieri di Pompei
POMPEI

Sgominata gang di borseggiatrici

Oltre 70 colpi in sei mesi: la banda composta quasi esclusivamente da donne
Attilio Fontana
POLITICA

Fontana: "Mi dolgo per l'espressione sbagliata"

"Dovevo dire 'popolo italiano' o 'cultura nazionale' che vanno difesi da un'invasione che rischia di...
Dia
MAFIA

Sequestrate 5 aziende a Gela del clan Rinzivillo

Indagini su operazioni bancarie e accertamenti patrimoniali

Dolore lancinante

Due lavoratori morti e altri due gravissimi a Milano. In un'azienda di lamine di acciao, nel forno di materiali...
Donald Trump
STATI UNITI

Trump taglia i fondi ai profughi palestinesi

Vertice con Tillerson, Mattis e McMaster: il contributo all'Unrwa ridotto da 125 a 60 milioni