VENERDÌ 12 GIUGNO 2015, 003:45, IN TERRIS

OGGI E' LA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL LAVORO MINORILE

La ricorrenza è stata istituita dal 2002, dall'Ilo, l'Organizzazione internazionale del lavoro

AUTORE OSPITE
OGGI E' LA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL LAVORO MINORILE
OGGI E' LA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL LAVORO MINORILE
Si celebra oggi la Giornata mondiale contro il lavoro minorile, istituita nel 2002 dall’Ilo (Organizzazione internazionale del lavoro) per portare l’attenzione globale su questo fenomeno e soprattutto sulle azioni e gli sforzi necessari per eliminarlo. Così in questa data, ogni anno si riuniscono i governi, le organizzazioni dei lavoratori, ma anche milioni di persone in tutto il mondo per mettere in luce la triste condizione di troppi minori costretti al lavoro e discutere insieme di ciò che si può fare per aiutarli.

Già ieri è stata tenuta una conferenza stampa da Corinne Vargha, capo del dipartimento dell’Ilo sui principi e i diritti fondamentali nel lavoro, al Palais des Nations di Ginevra, per presentare il “Rapporto mondiale sul lavoro minorile 2015: aprire la strada al lavoro dignitoso per i giovani”, che esamina la doppia sfida dell’eliminazione del lavoro minorile e del lavoro dignitoso per i giovani.

“Quest’anno, la Giornata mondiale contro il lavoro minorile, pone l’accento sull’importanza dell’istruzione di qualità per lottare efficacemente”, afferma l’Ilo, che aggiunge l’importanza di “agire con urgenza. Infatti, secondo le più recenti stime mondiali, sono circa “120 milioni i minori tra i 5 e i 14 anni a essere coinvolti nel lavoro minorile”, informa l’Ilo, aggiungendo che il fenomeno colpisce ragazzi e ragazze nelle stesse proporzioni. Fra le principali cause della persistenza del fenomeno ci sono la poverà e la carenza di lavoro dignitoso per gli adulti, ma anche la carenza di protezione sociale e l’impossibilità di garantire a tutti i minori la frequenza scolastica fino all’età minima per l’impiego.

Di qui l’appello per “l’istruzione gratuita, obbligatoria e di qualità per tutti i minori”. Perché senza istruzione e qualifiche, una volta diventati adulti, “i minori che hanno lavorato avranno più probabilità di trovare un lavoro precario pagato poco, o di essere disoccupati”. Per questo, conclude l’Ilo, “infrangere questo circolo vizioso rappresenta una sfida mondiale nella quale è fondamentale il ruolo dell’istruzione.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Le chiese copte colpite dagli attentati la Domenica delle Palme
TERRORISMO | EGITTO

Timori per il Natale, alta protezione per le chiese

Il governo ha rafforzato le misure di sicurezza davanti a tutti i siti sensibili senza fare distinzioni