MERCOLEDÌ 08 APRILE 2015, 000:01, IN TERRIS

OGGI E' LA 44ESIMA GIORNATA INTERNAZIONALE DI ROM E SINTI

LUCA LA MANTIA
OGGI E' LA 44ESIMA GIORNATA INTERNAZIONALE DI ROM E SINTI
OGGI E' LA 44ESIMA GIORNATA INTERNAZIONALE DI ROM E SINTI
La comunità internazionale oggi celebra la 44esima giornata dedicata ai Rom e ai Sinti, due diverse etnie di quelli che comunemente vengono chiamati zingari. Popoli dalla storia e dalla cultura secolare troppo spesso considerati portatori di ogni forma di degrado e criminalità nelle nostre città. Molti non sanno che questi godono di uno status internazionale, frutto del riconoscimento da parte delle Nazioni Unite della International Romanì Union, riunitasi per la prima volta l'8 aprile (da qui la ricorrenza) del 1971.

L'Iru si presenta come organizzazione non governativa e territoriale che rappresenta i rom in tutto il mondo. L'ente si è dotato di un inno trasnazionale ("Gelem Gelem" composto da Janko Jovanovich) e da una bandiera a bande orizzontali, con l'azzurro, colore del cielo, in alto, il verde in basso e una ruota rossa al centro, simbolo del nomadismo. Dal 79 l'Iru rappresenta all'Onu, con potere di consultazione Rom, Sinti, Kalè, Manouches e Romanichals.

Insediatisi in Italia a partire dal 1400, gli "zingari" sono la minoranza storica più svantaggiata e più stigmatizzata, nonostante gli obblighi internazionali e comunitari e gli interventi di numerose organizzazioni internazionali, come il Consiglio d'Europa, l'Osce e l'Unione europea. La partecipazione di Rom e Sinti alla vita collettiva con il proprio contributo umano e culturale è fondamentale per superare l'esclusione, la marginalizzazione di un popolo che ha attraversato secoli di discriminazione, fino allo sterminio razziale nei campi nazisti. In occasione della celebrazione l'associazione 21 luglio presenterà oggi il primo rapporto nazionale sulla condizione di rom e sinti in Italia.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"