MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2015, 19:12, IN TERRIS

NUOVA SCOPERTA DAI LABORATORI DEL GRAN SASSO: I NEUTRINI CAMBIANO “SAPORE”

Il programma dell’esperimento Opera è frutto della collaborazione tra il CERN di Ginevra e i laboratori italiani sotto la leadership del prof. Giovanni de Lellis

MILENA CASTIGLI
NUOVA SCOPERTA DAI LABORATORI DEL GRAN SASSO: I NEUTRINI CAMBIANO “SAPORE”
NUOVA SCOPERTA DAI LABORATORI DEL GRAN SASSO: I NEUTRINI CAMBIANO “SAPORE”
I responsabili scientifici dell’esperimento Opera al Gran Sasso hanno annunciato l’esistenza dei neutrini “mutanti”. Nel fascio di neutrini di tipo “mu”, infatti, sono stati rinvenuti cinque neutrini di tipo “tau” – il meno conosciuto – confermando così l’ipotesi, formulata oltre 15 anni fa ma mai provata fino ad oggi – che, quando viaggiano su lunghe distanze attraverso la materia, i neutrini oscillano cambiando “sapore”.

OPERA (acronimo di Oscillation Project with Emulsion-tRacking Apparatus) è un esperimento di fisica delle alte energie progettato per studiare le oscillazioni dei neutrini muonici in neutrini tauonici. È una collaborazione tra il CERN di Ginevra e i Laboratori Nazionali del Gran Sasso e usa il fascio di neutrini CNGS (CERN Neutrinos to Gran Sasso) che viaggia per circa 730 km nel sottosuolo. Il responsabile internazionale dell’esperimento è Giovanni De Lellis, docente di Fisica sperimentale all’Università Federico II e dell’INFN di Napoli.

“L'idea di questo esperimento venne alla fine degli anni novanta quando, osservando i neutrini prodotti dall'interazione dei raggi cosmici con l'atmosfera terrestre, si verificò che i neutrini di tipo mu erano in numero inferiore a quelli attesi, mentre quelli elettronici sembravano non variati apprezzabilmente: da qui l'ipotesi che esistesse una trasmutazione dal sapore mu al sapore tau”, ha spiegato De Lellis.

Essere riusciti a trovare cinque neutrini tau ha consentito agli scienziati di OPERA di ufficializzare la nuova scoperta. La probabilità che il risultato fosse dovuto a fenomeni diversi, infatti, era di uno su 10 milioni; aver osservato nel fascio ben 5 tau, corrisponde alle 5 sigma che si ritengono necessarie per dichiarare l’esistenza di una nuova “scoperta”. L'esperimento ha confermato la correttezza dell'attuale modello dell'oscillazione dei neutrini e, di conseguenza, ha dimostrato che i neutrini sono dotati di massa. Il neutrino, infatti, è una particella subatomica elementare che per lungo tempo ne è stata considerata priva.

In futuro, De Lellis e colleghi hanno già in cantiere un ambizioso progetto per misurare migliaia di neutrini tau con l’esperimento SHiP (Search for Hidden Particles) al CERN. “Si tratterà di produrli artificialmente in modo diretto e non attraverso le oscillazioni: l'idea è di utilizzare fasci di protoni facendoli scontrare con un bersaglio pesante come il molibdeno e il tungsteno”, ha spiegato De Lellis. “Ciò produrrà un fascio di neutrini tau molto copioso che consentirà non solo di studiare queste particelle con grande dettaglio e scoprirne le caratteristiche, ma anche di rivelare l'anti-particella del neutrino tau - l’anti-neutrino tau - mai stata direttamente; e chissà che questo nuovo metodo non ci riservi altre sorprese”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"
polizia somala
SOMALIA

Sangue a Mogadiscio: attentato in una scuola di polizia

Un uomo del gruppo al-Shabaab si è fatto saltare in aria: almeno 17 morti
La navetta Soyuz
MISSIONE VITA

Rientrata la Soyuz con a bordo Paolo Nespoli

La navetta è atterrata nella steppa del Kazakistan dopo 139 giorni nello spazio
Valeria Fedeli

La ministra

La ministra dell'Istruzione, in un'intervista al ‘Mattino’ di Napoli, ha annunciato che...
Il ministro Mohamed Taher Siala
MIGRANTI

Tripoli replica ad Amnesty: "Rapporto esagerato"

Il ministro libico degli Esteri: "L'Italia ci sta aiutando. Abusi? C'è una commissione al lavoro"