Nel curry un’arma contro l’Alzheimer

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30

Mangiare tanto curry aiuta ad allontanare l’Alzheimer: è il risultato di una ricerca pubblicata sulla rivista Stem Cell Research & Therapy.  Il merito sarebbe in particolare di un estratto della Curcuma, utilizzata per fare la famosa miscela di spezie indiana, chiamato ‘Ar-turmerone’.

Secondo i ricercatori dell’Istituto Juelich, in Germania, il composto chimico derivato della classe organica dei Chetoni, favorisce i processi di neurogenesi, ovvero i processi di formazione di nuovi neuroni. Inoltre, l’Ar-turmerone, inibirebbe la microglia: una componente cellulare normalmente presente nel contesto del tessuto nervoso, costiuita da cellule fagocitarie, che hanno lo specifico compito di intervenire nei processi infiammatori.

Questo tipo di processi hanno ruolo cruciale nell’etiogenesi, cioè nell’insorgenza della neurodegenerazione, che accompagna diverse forme di demenza senile come il Morbo di Alzheimer: secondo i risultati degli esperimenti sui topi, l’assunzione di curcuma e curry, allontanerebbe lo sviluppo di questo tipo di patologia, anche in soggetti adulti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.