Milano, prove aperte alla Filarmonica della Scala per ragazzi “difficili”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Dopo il tutto esaurito della scorsa stagione e il successo della prova inaugurale diretta dal Maestro Eschenbach lo scorso 15 ottobre, proseguono le Prove Aperte della Filarmonica della Scala realizzate grazie al Main Partner UniCredit e al sostegno di UniCredit Foundation.

Oggi, Domenica 8 gennaio, alle ore 19.30 il Maestro Andrés Orozco-Estrada guiderà la Filarmonica e la giovane violinista Patricia Kopatchinskaja, nella Prova Aperta a favore de La Strada, organizzazione che opera nella periferia sud-est di Milano per rispondere ai bisogni delle persone in difficoltà offrendo servizi e progetti di accoglienza, cura e formazione per minori e adulti, in particolare per adolescenti a rischio.

Apriranno la serata le Danze di Galánta del compositore ungherese Zoltán Kodály a cui seguirà il Concerto per violino composto nel 1990 da György Ligeti e interpretato dalla violinista di origine moldava Patricia Kopatchinskaja al suo debutto al Piermarini.
Seguirà la Sinfonia n.9 Dal Nuovo Mondo composta nel 1893 a New York dal boemo Antonín Dvořák.

La Prova, introdotta dal giornalista musicale Enrico Parola, offrirà al pubblico l’occasione per assistere a prezzi contenuti e in anteprima alla messa a punto di un grande concerto e al tempo stesso di sostenere le attività de La Strada.

In particolare i fondi raccolti serviranno a finanziare il Progetto “Scuola Bottega”, finalizzato al conseguimento della licenza media per ragazzi che provengono da situazioni di disagio e a forte rischio di dispersione scolastica.

Il percorso, che coinvolge ogni anno 30 alunni suddivisi in due classi (junior 14-15 anni e senior 16-17 anni), prevede l’alternanza di lezioni, laboratori manuali, sport e avviamento al lavoro con tirocinio formativo. L’obiettivo è di consentire ai ragazzi di ritrovare fiducia nelle proprie capacità e riprendere gli studi o orientarsi al lavoro con consapevolezza.

Giunte all’ottava edizione, nel 2017 le Prove Aperte coinvolgeranno quattro organizzazioni milanesi impegnate a vario titolo per sostenere i giovani delle periferie milanesi e i progetti destinati a contrastare la dispersione scolastica, a promuovere percorsi di orientamento formativo, a supportare scuola e famiglia.

Il calendario prosegue infatti fino a maggio 2017 con altri tre appuntamenti. Il primo, il 19 febbraio, in favore de La Lanterna Onlus diretto dal Maestro Fabio Luisi con il pianista Alessandro Taverna; il successivo, il 5 marzo, per Amici di Edoardo Onlus diretto dal Maestro Riccardo Chailly con Maurizio Pollini; l’ultimo, il 21 maggio a favore di Azione Solidale Onlus, diretto dal Maestro Myung-Whun Chung con il violoncellista Mario Brunello.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.