MARTEDÌ 07 LUGLIO 2015, 004:30, IN TERRIS

MESSINA: NEL QUARTIERE PIU' DEGRADATO NASCONO ECO-APPARTAMENTI PER L'HOUSING SOCIALE

La zona diventerà un laboratorio attivo per cercare di riqualificarsi

AUTORE OSPITE
MESSINA: NEL QUARTIERE PIU' DEGRADATO NASCONO ECO-APPARTAMENTI PER L'HOUSING SOCIALE
MESSINA: NEL QUARTIERE PIU' DEGRADATO NASCONO ECO-APPARTAMENTI PER L'HOUSING SOCIALE
Progetto: sei appartamenti in edifici a un piano e immersi nel verde, nel cuore di Maregrosso, uno dei quartieri più degradati di Messina, una delle città europee con la più antica emergenza abitativa, dove ancora oggi c’è chi vive nelle baracche messe in piedi dopo il terremoto del 1908. I lavori per la costruzione partiranno in autunno e i nuovi alloggi saranno assegnati a 14 persone in condizioni di emergenza abitativa e socialmente in difficoltà.

L’iniziativa è inserita all’interno di un progetto di dimensione comunitaria e sostenibile dell’housing sociale, findanziato dalla Fondazione con il Sud, Fondazione Cariplo e Fondazione di Comunità di Messina onlus, in partenariato con le istituzioni territoriale, ovvero Comune di Messina, Istituto autonomo case popolari, Asp di Messina, e centri di ricerca pubblici e privati specializzati. “La fase di costruzione – spiegano i promotori – è stata preceduta da processi di democrazia partecipativa e da un’attività di ricerca degli ambiti più innovativi dell’ingegneria e dell’architettura sostenibile”, produzione energetica da materiale organico, tecnologie di risparmio energetico, prototipi intelligenti di gestione e condivisione dei beni comuni come energia e acqua, materiali costruttivi ad alta inerzia termica: questi alcuni degli elementi di innovazione alla base dell’esperienza di housing sociale.

Quindi, a Maregrosso, uno spazio estremamente degradato sarà trasformato in un laboratorio attivo, che darà vita alle abitazioni probabilmente più belle della città nel loro genere. Gli assegnatari potranno partecipare alla costruzione dei loro appartamenti: le mura saranno erette con pannelli modulari autoportanti dalla struttura in legno e paglia pressata raccolta nei terreni confiscati alla mafia e gestiti dall’associazione Libera a San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo. “I pannelli saranno prefabbricati da una cooperativa sociale che favorisce l’inserimento lavorativo di ex internati dell’Ospedale psichiatrico giudiziario – sottolineano –. Saranno poi finiti e intonacati con terra cruda in cantiere anche grazie al lavoro salariato degli stessi assegnatari degli appartamenti”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
Papa Francesco in piazza San Pietro
PAPA FRANCESCO

"Educhiamo i giovani all'arte del dialogo"

Ricevuti gli ambasciatori di Yemen, Nuova Zelanda, Swaziland, Azerbaijan, Ciad, Liechtenstein e India presso la Santa Sede
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso