LUNEDÌ 25 MAGGIO 2015, 19:30, IN TERRIS

LOTTA ALLA CORRUZIONE IN CINA, FUNZIONARI IN CARCERE PER UNA GIORNATA DI "AVVERTIMENTO EDUCATIVO"

L'evento è stato organizzato dalla Commissione centrale per l'ispezione della disciplina

AUTORE OSPITE
LOTTA ALLA CORRUZIONE IN CINA, FUNZIONARI IN CARCERE PER UNA GIORNATA DI
LOTTA ALLA CORRUZIONE IN CINA, FUNZIONARI IN CARCERE PER UNA GIORNATA DI "AVVERTIMENTO EDUCATIVO"
Sicuramente si tratta di un'esperienza educativa, ma anche di un avvertimento. E' questo il senso della giornata che hanno passato in carcere, insieme alle loro mogli, oltre 70 funzionari della provincia dello Hubei, in Cina. A riferirlo è il sito internet cinese China dily che inquadra l'iniziativa in un pesante giro di vite contro la sempre più dilagante corruzione. I funzionari hanno così sperimentato sulla propria pelle cosa significa dover stare in carcere e, con l'occasione, hanno potuto anche incontrare 15 ex funzionari governativi attualmente in galera proprio perché accusati di essere corrotti.

La giornata di "avvertimento educativo" è stata organizzata dalla Commissione centrale per l'ispezione di disciplina (Ccdi), un organismo del Partito comunista cinese. Le visite saranno organizzate in tutto e il Paese, con lo scopo di mostrare a tutti i quadri del Partito "i cattivi comportamenti dovuti ala corruzione.

La campagna anti- corruzione in Cina, promossa dal presidente Xi Jinping, è stata voluta tre anni fa dal governo ed ha portato decine di migliaia di funzionari del Partito comunista a d essere indagati. Ma anche con le nuove politiche, la corruzione non è stata eliminata, ma sono state adottate diverse misure per limitare ed individuare più facilmente le tangenti. Ad esempio vengono controllati con maggiore attenzione le vendite di beni di lusso e i movimenti di denaro di ristoranti e hotel di prima categoria.

Secondo alcuni funzionari cinesi, le nuove politiche anti-corruzione sono anche responsabili del rallentamento della crescita economica del Paese. Ren Jianming, professore di governance economica dell'Università Beihang di Pechino, ha sostenuto per esempio che i funzionari cinesi non sono abituati a un sistema che funzioni senza corruzione, per questo oggi sono più inclini a "non fare niente" per evitare "di fare qualcosa di sbagliato" che li porti ad essere indagati per corruzione.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Minore sul web
PEDOPORNOGRAFIA

Il 53% delle vittime ha 10 anni o meno

L'allarme è contenuto nell'ultimo rapporto dell'Unicef su web e minori