MERCOLEDÌ 08 LUGLIO 2015, 13:44, IN TERRIS

L'ONU CENTRA GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO: IN 25 ANNI UN MILIARDO DI POVERI IN MENO

Da 2 miliardi a 836 milioni: la lotta alla povertà delle Nazioni Unite ha dimostrato i suoi risultati

AUTORE OSPITE
L'ONU CENTRA GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO: IN 25 ANNI UN MILIARDO DI POVERI IN MENO
L'ONU CENTRA GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO: IN 25 ANNI UN MILIARDO DI POVERI IN MENO
Oltre 800 milioni di persone vivono ancora in estrema povertà. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, si tratta di una buona notizia. Dal 1990 a oggi infatti il numero è sceso drasticamente, da circa 2 miliardi a 836 milioni, praticamente la metà. La lotta alla fame ha registrato passi decisivi e miglioramenti anche nell'ambito delle malattie come Hiv e Aids e per tante donne e bambini l'accesso all'istruzione non è più un'utopia.

Sono questi gli obiettivi raggiunti dal Millenium Development Goals (Mdg), il documento con cui le Nazioni Unite 15 anni fa hanno stabilito il programma di miglioramento di vita in tutto il mondo definendo 8 campi in cui operare.

I risultati sono descritti nel rapporto finale presentato in  Norvergia, nel quale veniva evidenziato come la mobilitazione collettiva ha prodotto "il movimento contro la povertà di maggior successo nella storia". Sebbene ci sia ancora molto da fare, gli sforzi realizzati fino ad oggi hanno salvato milioni di vite migliorando le condizioni di vita di altrettante persone. Lo ha dichairato il segretario generale dell'Onu, Ban Ki moon durante l'incontro che si è svolto ad Oslo.

E' necessario definire molti aspetti che potranno contribuire a combattere sempre meglio la fame e le principali necessità del momento, è per questo che i leader monidali ne discuteranno in vista della nuova agenda che verrà adottata quest'anno, il Sustainable Development Goals con 17 obiettivi da raggiungere entro il 2030.

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Un dipendente Ryanair
RYANAIR

Calenda: "Lettera indegna", il Garante: "Incostituzionale"

Il ministro: "Chi è sul mercato deve rispettare le regole". Furlan: "Compagnia arrogante"
Doug Jones durante un comizio (repertorio)
USA|VOTO IN ALABAMA

Vince Jones, schiaffo a Trump

Il candidato dem prevale su Moore. I repubblicani perdono una roccaforte del sud