MARTEDÌ 01 SETTEMBRE 2015, 000:05, IN TERRIS

L'INVASIONE DELLA POLONIA DA' IL VIA ALLA II GUERRA MONDIALE

CLAUDIA GENNARI
L'INVASIONE DELLA POLONIA DA' IL VIA ALLA II GUERRA MONDIALE
L'INVASIONE DELLA POLONIA DA' IL VIA ALLA II GUERRA MONDIALE
1 settembre 1939: l’invasione della Polonia da il via alla Seconda Guerra Mondiale. Con gli eventi accaduti esattamente 76 anni fa il mondo intero ha assistito a uno dei momenti più bassi dell’umanità. Intorno alle 4 del mattino la corazzata tedesca Schleswig-Holstein, ancorata nel porto di Danzica, ha apre il fuoco sulla vicina stazione navale polacca di Westerplatte: dalla campagna di Polonia tutto ebbe inizio. Alle 4.45 le truppe tedesche hanno attraversato il confine mentre la Luftwaffe attaccava basi e installazioni militari polacche. La Gran Bretagna ordina la mobilitazione e prepara l’evacuazione in previsione di attacchi aerei. L’Italia dichiara la propria “non belligeranza”, ma nuove leggi instaurano un’economia di guerra.

Mano a mano tutti i continenti sono stati coinvolti nel conflitto, fino a raggiungere l’estremo est con Cina e Giappone e il lontano Ovest, con gli Stati Uniti d’America. I Paesi delle grandi dittature contro gli Alleati, nel conflitto che ha rotto e ricreato equilibri, sconvolto le coscienze e catapultato il mondo in una nuova era, quella contemporanea.

Questo è considerato il più grande conflitto armato della storia, costato all’umanità anni di sofferenze, distruzioni e massacri per un totale di 55-60 milioni di morti. Le popolazioni civili si trovarono direttamente coinvolte nel conflitto a causa dell’utilizzo di armi sempre più potenti e distruttive, dei pesanti bombardamenti contro obiettivi civili effettuati da entrambe le parti in conflitto, o perché c’erano leggi razziali contro di loro: emblematico è il Terzo Reich, che con precisione metodica portò avanti l’Olocausto, per annientare le popolazioni di origine ebraica (ma anche di Rom, Sinti, omosessuali, Testimoni di Geova, Slavi, disabili e infermi).

Al termine della guerra, nel 1945, l’Europa, ridotta a un cumulo di macerie, completò il processo di involuzione iniziato con la prima guerra mondiale e perse definitivamente il primato politico-economico mondiale, che fu assunto in buona parte dagli Usa. A essi si contrappose l’Unione Sovietica, uscita vincitrice dal conflitto, e il confronto tra le due superpotenze sviluppò lo scenario noto come “guerra fredda”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"