MERCOLEDÌ 20 MAGGIO 2015, 000:25, IN TERRIS

LEGALITÀ, UN INVESTIMENTO PER I NOSTRI GIOVANI

MANUELA PETRINI
LEGALITÀ, UN INVESTIMENTO PER I NOSTRI GIOVANI
LEGALITÀ, UN INVESTIMENTO PER I NOSTRI GIOVANI
"Legalità. Un investimento per l'Italia e l'Europa". E' il titolo del convegno che si è svolto ieri presso la Prefettura di Benevento e che ha visto la partecipazione del Vice capo della Polizia Prefetto Matteo Piantedosi, il Sindaco della città Fausto Pepe, il dirigente dell'Ufficio Scolastico provinciale Angelo Francesco Marcucci, il presidente del tribunale di Benevento Michele Cristino, il sostituto Procuratore della Repubblica di santa Maria Capua Vetere Carlo Fucci, l'ex segretario della Cisl Raffaele Bonanni e don Aldo Buonaiuto dell'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII.

La legalità in tutte le sue sfaccettature è stata dunque il fil rouge del convegno, che ha visto anche la partecipazione degli studenti degli istituti scolastici superiori della città che sono stati invitati dal prefetto ad avere fiducia nelle pubbliche amministrazioni, di cui fa parte anche la scuola che dovrebbe essere il primo luogo dove poter far nascere e crescere la democrazia, il rispetto dei diritti umani e la formazione di cittadini attivi e responsabili.

"Un giorno voi ragazzi - ha detto don Aldo - se avrete un ruolo sociale, ricordatevi di considerare e far sentire ogni singola persona molto importante.  E' uno degli insegnamenti di don Oreste Benzi, che dava la precedenza alle persone alle quali nessuno dava importanza, quelle scartate dalla società o addirittura disprezzate. Parlando di giustizia e legalità, dunque, vorrei prima farvi riflettere sulle ingiustizie. Chi è credente sa che Gesù è venuto a portare la Giustizia. Sempre don Oreste diceva: non si può fare per carità ciò che va fatto per giustizia. Ecco - ha proseguito don Aldo Buonaiuto - dobbiamo ricordarci che ogni persona ha gli stessi diritti, ma è una frase che spesso diciamo come slogan.

"Dobbiamo renderci insopportabile l'ingiustizia - ha proseguito - non facendo agli altri ciò che non vorremmo fosse fatto a noi, ma anche combattendo e denunciando quando vediamo che ciò avviene. Bisogna mettersi dalla parte di chi soffre l'ingiustizia, di chi viene calpestato, sottomesso, schiacciato, perché magari non ha titolo, ruolo o potere. Tante persone quasi chiedono scusa di esistere, noi dobbiamo metterci dalla loro parte".

L'intervento di don Aldo ha poi toccato temi di scottante attualità: "A proposito di giustizia, bisogna mettersi dalla parte di chi non può avere voce, come quegli embrioni congelati, abbandonati, di cui nessuno parla.
Dalla parte delle famiglie, oggi tanto bistrattate: noi non siamo esseri indeterminati,  a uomini e donne; non siamo genitore 1, 2 e magari anche 3, ma padri e madri. Ognuno di noi ha un'identità, noi dobbiamo metterci dalla parte di chi conosce, vive, ama e crede nella famiglia".

E ancora un accenno a quegli scienziati che studiano per creare le droghe, le pasticche, i cocktail di policonsumo che distruggono i giovani. Infine un pensiero agli "ultimi": "Ci sono persone che hanno sbagliato, certo, ma quale uomo non sbaglia. E allora li vogliamo abbandonare, far marcire? Troppo spesso facciamo fenomenologia sui ragazzi, ma poi non ci mettiamo in discussione, non guardiamo a come stiamo facendo diventare questi nostri ragazzi... Non investiamo su di loro, né sui poveri; li usiamo, e quando non ci servono più li abbandoniamo". Parole durissime, che hanno strappato l'applauso amaro della platea.

 

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti