Le galassie più veloci? Quelle a spirale come la Via Lattea

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30

Le galassie più veloci sono quelle di forma a spirale, proprio come la Via Lattea. Esse, infatti, ruotano più rapidamente di quelle ellittiche e una ricerca italiana ha scoperto a cosa è dovuta questa differenza. Secondo gli studiosi, è strettamente legata alla storia della loro formazione. Pubblicata sull’Astrophysical Journal, la ricerca è stata coordinata da una studentessa di dottorato cinese, JingJing Shi della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa) di Trieste, sotto la supervisione di Andrea Lapi e Luigi Danese. Inoltre, vi hanno collaborato Huiyuan Wang, dell’università cinese di Scienza e Tecnologia di Hefei, e Claudia Mancuso, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf).

Lo studio

Come riporta l’Ansa, la scoperta è stata possibile analizzando i dati del telescopio spaziale Herschel dellAgenzia Spaziale Europea (Esa) e del radiotelescopio più grande del mondo, Alma, sulle Ande cilene. Entrambi hanno osservato le progenitrici delle attuali galassie ellittiche. In particolare i ricercatori si sono concentrati sull’osservazione della quantità di gas precipitato nella regione centrale della galassia in formazione, quella in cui si forma la maggior parte delle stelle. E’ emerso che nelle galassie ellittiche solo il 40% circa del gas raggiunge l’area centrale, dove collassa rapidamente producendo la maggior parte delle stelle. Tuttavia, dopo meno di un miliardo di anni, questo processo viene spento da una potente espulsione del gas, causata probabilmente dall’esplosione di supernove o dalle emissioni del buco nero super-massiccio che si trova al centro delle galassie.

Galassie veloci

Questi meccanismi influenzano un fattore legato alla velocità di rotazione delle galassie, ossia al loro momento angolare. Mentre nelle galassie ellittiche il momento angolare viene dissipato durante il collasso rapido del gas, in quelle a spirale, come la Via Lattea, il gas fluisce verso la regione centrale lentamente e le stelle si formano costantemente in una scala di tempo comparabile a quella dell’Universo. Di conseguenza il gas conserva il momento angolare, che nelle galassie a spirale è più alto di un fattore 5 rispetto a quelle ellittiche.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.