VENERDÌ 08 MAGGIO 2015, 10:00, IN TERRIS

L'AI.BI. ISTITUISCE UN NUMERO VERDE PER AIUTARE I BAMBINI DEL NEPAL

In programma anche l’apertura di una pronta assistenza nella capitale

EDITH DRISCOLL
L'AI.BI. ISTITUISCE UN NUMERO VERDE PER AIUTARE I BAMBINI DEL NEPAL
L'AI.BI. ISTITUISCE UN NUMERO VERDE PER AIUTARE I BAMBINI DEL NEPAL
Un numero verde per le emergenze (800-224455) e un centro di pronta prima assistenza per la distribuzione di acqua e medicinali sono i primi interventi che Ai.Bi. Amici dei Bambini creerà a Kathmandu per fronteggiare le conseguenze del disastroso terremoto in Nepal che ha provocato 8 mila morti. Il centro di prima assistenza sarà creato nei locali del Centro Paani di Ai.Bi., la struttura destinata al sostegno dei minori abbandonati e in difficoltà nella quale da anni Amici dei Bambini svolge attività educative e ricreative per i minori, garantisce servizi medici e campagne di vaccinazione, sviluppa programmi informativi sull’educazione infantile e organizza corsi di alfabetizzazione per tutta la famiglia.

La struttura verrà “convertita” dallo staff di Ai.Bi. (Fulvia Clerici, country coordinator; Tulasa Kharel vice country coordinator) e dai vari operatori e volontari (una decina tra educatori, assistenti e psicologi) in un centro di prima risposta e assistenza per i bambini con un’attenzione particolare al supporto psicologico. Il centro si figurerà come un vero e proprio “quartier generale” dove le vittime del terremoto – che ha già causato oltre 8 mila morti e centinaia di minori rimasti orfani - potranno ricevere un sostegno a 360 gradi: dai beni di prima necessità (acqua e medicinali) a quella psicologica.

“Si è fermato tutto - racconta Fulvia Clerici dalla capitale nepalese - la gente si riversa per strada disperata. Non c’è elettricità, acqua, posti sicuri dove dormire. Si dorme per strada, nelle tende o in luoghi aperti. Le comunicazioni sono inesistenti – continua – abbiamo grosse difficoltà a metterci in contatto anche al telefono. Non c’è linea: è un disastro”. Fuori dal Centro Paani, miracolosamente rimasto in piedi “c’è la distruzione – precisa Clerici – è quasi impossibile spostarsi da un posto all’altro. Ci sono voragini lungo la strada insormontabili. Vediamo sulle nostre teste elicotteri: l’unica speranza per molti per spostarsi”.

“Tutte le attività commerciali sono paralizzate e nella maggior parte degli hotel manca la corrente elettrica – prosegue la country coordinator - .Fermi anche i trasporti pubblici, mentre soltanto qualche taxi privato è disponibile per chi vuole raggiungere l’aeroporto. Inoltre, c’è da considerare il rischio concreto di un’epidemia. Dati i morti ancora tra le macerie e la mancanza cronica di acqua potabile e medicinali il rischio più grande è l’esplosione di un’epidemia, dobbiamo fare di tutto per prevenirla”. “Abbiamo bisogno di tutto – conclude Clerici lanciando un appello – .Siamo in mezzo alla distruzione totale e c’è tanta gente disperata”. Per questo Ai.Bi. ha attivato il numero verde 800224455 per fronteggiare un’emergenza umanitaria di dimensioni colossali.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano