La sonda Rosetta alla conquista della cometa Churyumov-Gerasimenko

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00

La comunità scientifica internazionale è in attesa. Per la prima volta nella storia dell’umanità una sonda si poserà su una cometa. Si tratta di Philae, che il 12 novembre si sgancerà dalla navetta Rosetta,per atterrare su 67P / Churyumov-Gerasimenko, dopo 10 anni di viaggio attraverso il sistema solare.  Questo miracolo dell’ingegneria, progettato dall’Agenzia Spaziale Europea, è composto da un grosso orbiter, progettato per operare per una decade a grande distanza dal Sole, e da un piccolo lander.

Ognuno di questi veicoli trasporta una larga varietà di esperimenti scientifici ideati per portare a compimento il più dettagliato studio di una cometa mai tentato prima. Al termine della missione Rosetta trascorrerà i prossimi due anni orbitando attorno alla cometa, mentre essa viaggerà verso il Sole. Per raggiungere il corpo la navetta ha ricevuto l’assistenza gravitazione della Terra e di Marte che le hanno permesso di ottenere il cosiddetto effetto fionda

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.