MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2016, 000:05, IN TERRIS

LA SCIENZA CONFERMA: IL CELLULARE NON PROVOCA IL TUMORE AL CERVELLO

Uno studio trentennale non ha trovato traccia di un incremento di cancro cerebrale legato all'uso di dispositivi mobili

EDITH DRISCOLL
LA SCIENZA CONFERMA: IL CELLULARE NON PROVOCA IL TUMORE AL CERVELLO
LA SCIENZA CONFERMA: IL CELLULARE NON PROVOCA IL TUMORE AL CERVELLO
Cade il mito del telefonino come apparecchio che provoca il cancro al cervello: uno studio australiano, pubblicato su Cancer Epidemiology, durato 29 anni e condotto su un campione di circa 34 mila pazienti, non ha riscontrato alcun legame tra l'utilizzo, sempre maggiore di dispositivi mobili e l'aumento delle diagnosi di tumore cerebrale, limitato ad alcune fasce di popolazione e dovuto, pare, a strumenti diagnostici sempre più precisi.

Simon Chapman, assieme ai colleghi dell'Università di Sydney, ha analizzato l'associazione tra età e incidenza di tumori cerebrali in quasi ventimila uomini e quindicimila donne, che hanno ricevuto diagnosi della malattia in Australia tra il 1982 e il 2012. I dati sono stati quindi comparati con quelli della diffusione di cellulari tra il 1987 (anno della loro introduzione nel Paese) e il 2012.

Nella terra dei canguri, sempre più persone usano il telefonino (si va dal 9% nel 1993 al 90% del 2012). Negli ultimi 30 anni l'incidenza di tumori al cervello, in pazienti dai 20 agli 84 anni (su una base statistica di 100 mila persone), è cresciuta lievemente negli uomini (+0,05%), rimanendo stabile nelle donne. Aumenti significativi nelle diagnosi di tumori al cervello si sono riscontrati solo nei pazienti ultrasettantenni, maschi e femmine, e tutti a partire dal 1982, cioè prima dell'introduzione dei telefoni cellulari. La spiegazione più plausibile di questo aumento è, probabilmente, il miglioramento della diagnosi. Tomografia computerizzata e risonanza magnetica, introdotte nel sistema sanitario australiano all'inizio degli anni '80, hanno permesso di distinguere i casi di tumore cerebrale da quelli di demenza o ictus.

I ricercatori hanno quindi comparato i dati acquisiti con il numero di diagnosi di cancro al cervello che si dovrebbero registrare se davvero i cellulari ne causassero l'insorgenza. Analizzando alcuni dei principali studi che sostengono questo legame, hanno poi ipotizzato che l'uso dei dispositivi mobili sia responsabile di un aumento del 50% dei casi di tumore al cervello (una stima conservativa, rispetto ad alcune tra le ipotesi avanzate finora). Secondo questo modello, il numero di diagnosi previste per il 2012 sarebbe stato di 1.866, mentre i reali casi di tumore al cervello registrati sono stati 1.435.

A chi sostiene che il grosso dei danni da cellulare sul cervello sia previsto per gli anni avvenire, gli autori ricordano che la maggior parte degli agenti carcinogeni (dal fumo di sigaretta all'amianto, alle radiazioni nucleari) agisce in un periodo di 30-40 anni al massimo. Una finestra di latenza che questo studio, e altri sul tema pubblicati negli USA e in Inghilterra, Nord Europa e Nuova Zelanda, hanno già considerato.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Beppe Grillo
ELEZIONI

Grillo detta la linea: "Nessuna alleanza"

L'ex comico afferma che il M5S è nella sua "fase adulta"
Giorgio Morandi, Natura morta (particolare), olio su tela, 35 x 50 cm. Collezione privata
BRESCIA

Picasso, De Chirico e Morandi in mostra

Cento capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane
Sofia Goggia
SCI

Sofia Goggia vince la discesa libera di Cortina

Con 1.36.45 conquista i 2.660 metri della pista Olympia delle Tofane
Ambulanza davanti alla scuola in Russia
RUSSIA

Adolescente assalta scuola con ascia e molotov

Ci sarebbero almeno 7 feriti
Auto piomba sul lungomare a Copacabana
COPACABANA

Auto piomba sul lungomare: morta una bimba di 8 mesi

Per la polizia locale non si tratta di terrorismo, ma di un tragico incidente
ELEZIONI POLITICHE 2018

Sondaggi: il centrodestra conquista il Nord e vola al 37%

Battaglia con il M5s al Sud; al Pd solo le "Regioni Rosse"
MAFIA

Palermo, confiscati beni per 25 mln

Il decreto notificato all'imprenditore Andrea Moceri
La rappresentazione delle radiazioni emesse da una pulsar
ASTRONOMIA

Gps "stellari" per orientarsi nell'universo

Le stelle pulsar ruotano vorticosamente emettendo potenti getti di radiazioni
L'esterno del Regio dopo l'incidente
PAURA AL REGIO DI TORINO

Crolla la scenografia della Turandot:
2 feriti

Opera interrotta al termine del secondo atto. Coristi in lacrime, Vergnano: "Siamo dispiaciuti"
Paolo Gentiloni

Gentiloni e il Paese reale

Paolo Gentiloni, inaugurando l’anno accademico della Luiss, ha trasmesso molto ottimismo a professori e studenti,...
Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini
VERSO LE ELEZIONI

Centrodestra, i leader firmano il programma

Berlusconi, Salvini e Meloni sottoscrivono il documento a Palazzo Grazioli. L'ex premier: "Ampiamente condiviso"
Perris, la casa-prigione dei 13 ragazzi
IL CASO

California, i genitori aguzzini rischiano l'ergastolo

I due coniugi sono accusati di tortura. Rivelati dettagli inquietanti sulle condizioni di detenzione dei propri figli