LUNEDÌ 04 MAGGIO 2015, 000:12, IN TERRIS

LA CRISI SI FA SENTIRE, TORNANO LE CAMBIALI

Con esse però arrivano anche i "protesti": in aumento del 300%

MATTIA SHERIDAN
LA CRISI SI FA SENTIRE, TORNANO LE CAMBIALI
LA CRISI SI FA SENTIRE, TORNANO LE CAMBIALI
La crisi ha fatto tornare la vecchia cambiale, dilazione del pagamento per fronteggiare difficoltà impreviste e  difendere gli incassi da parte delle aziende. Ma tornano anche le cambiali protestate, ossia i mancati pagamenti sul 'pagherò': aumenti di oltre il 300% in alcune realtà sul territorio nazionale e un totale di 951.296 nel solo 2013, per un ammontare di 1.606 miliardi di euro. E' quanto emerge da un'analisi di Gextra, una società del gruppo Italfondiario specializzata nel recupero crediti che fotografa la realtà di alcune città italiane.

"Osservando lo scenario di mercato - afferma Francesca Carafa, presidente e amministratore delegato di  Gextra - in questi ultimi anni si è accentuata la fragilità finanziaria di famiglie e imprese. Per tale motivo già da qualche anno si rileva una richiesta di dilazione attraverso il rilascio di cambiali, che hanno registrato un nuovo importante incremento". Rieti, alto Lazio, ad esempio, secondo la società ha visto nel 2013 un'esplosione sia del numero di protesti legati alle cambiali (+374% sull'anno prima) che dell'ammontare (+341%).

Un'eccezione rispetto al trend che vede le province del Nord registrare i maggiori incrementi dei protesti: a Ferrara all'incremento del 45% del numero di protesti sulle tratte corrisponde quasi il raddoppio dell'ammontare (+89,5% - 5,047 milioni di euro). Nel bellunese l'aumento del numero di protesti
(+28,8%) ha fatto raddoppiare nel 2013 rispetto all'anno precedente il valore totale (+99,9% - 1,767 milioni di euro). In provincia di Reggio Emilia i protesti sono saliti del 16,7% (2013/2012) ma l'ammontare totale è avanzato più velocemente (+64,5% a 6,548 milioni di euro). A Modena il valore complessivo (+10,8% - 13,405 milioni di euro) è cresciuto meno del numero di protesti legati ai vaglia cambiari (+16,6%).

E al Sud spicca il caso di Avellino, con un boom nell'ammontare dei protesti su cambiali: +235,7% nel 2013 rispetto all'anno prima.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Bashar al Assad e Vladimir Putin
SIRIA

Putin ordina il ritiro delle truppe

Il presidente russo: "Sconfitto il più agguerrito gruppo terroristico del mondo"