MERCOLEDÌ 01 APRILE 2015, 003:30, IN TERRIS

LA CORTE DEI SOTTOPAGATI. SCIOPERO AL CASTELLO DELLA REGINA

Il salario di ingresso dei dipendenti è di 14.400 sterline l'anno, al di sotto della soglia ritenuta minima

MANUELA PETRINI
LA CORTE DEI SOTTOPAGATI. SCIOPERO AL CASTELLO DELLA REGINA
LA CORTE DEI SOTTOPAGATI. SCIOPERO AL CASTELLO DELLA REGINA
Aria di protesta agita la corte del Castello di Windsor. Infatti il personale di una delle dimore preferite della regina Elisabetta minaccia di scioperare come forma di protesta contro gli stipendi ritenuti troppo bassi. I dipendenti della sovrana del Regno Unito, che siede sul trono da 63 anni, hanno un salario di ingresso che parte da 14.400 sterline l'anno, pari a circa 19.600 euro, al di sotto della soglia ritenuta minima in Gran Bretagna. Inoltre, vengono loro richieste prestazioni extra non pagate, come l'accompagnare i turisti paganti in visite guidato o le attività di pronto soccorso in caso di necessità.

I lavoratori a Windsor sono 200, 120 di loro sono rappresentati dal sindacato dei Servizi pubblici e commerciali (Pcs), il quale sostiene che la Casa Reale non ha mantenuto la promessa di pagare le prestazioni extra.

Tra domani e il 14 aprile gli iscritti al sindacato si riuniranno per votare se avviare o meno un'azione sindacale. Se la maggioranza sarà composta da "Sì", i dipendenti della regina Elisabetta interromperanno lo svolgimento di quelle funzioni che non sono indicate nei loro contratti.

"E' scandaloso che il personale sia pagato in modo così terribile e che gli venga richiesto di lavorare gratis per attività che portano soldi alla famiglia reale", ha dichiarato il segretario della Pcs, Mark Serwotka. I dipendenti coinvolti nella protesta sono tutti quegli addetti in divisa che controllano i corridoi e le stanze aperte al pubblico e si occupano del servizio biglietteria.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
Piazza Fontana
STRAGE DI PIAZZA FONTANA| ANNIVERSARIO

Mattarella:
"Cercare la verità"

Il capo dello Stato ricorda le vittime dell'attentato che aprì la stagione degli "anni di Piombo"
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani